Il nuovo welfare aziendale e il lavoro flessibile - GEMA Business School

Il nuovo welfare aziendale e il lavoro flessibile

Il convegno si propone di affrontare le caratteristiche del nuovo welfare aziendale, dei premi di risultato e della normativa fiscale relativa ai redditi di lavoro dipendente e assimilato in relazione alle novità introdotte dalla l. 205/2015 e l. 232/2016. Attraverso l’esame dell’evoluzione normativa e della relativa prassi regolatoria dell’amministrazione finanziaria si cercherà di comprendere la convenienza per aziende e dipendenti di forme premianti e di accordi di secondo livello dedicati. Il focus della seconda parte sarà incentrato sulle nuove forme contrattuali di lavoro flessibile, partendo da cosa cambia tra vecchi e nuovi voucher, fino ad arrivare ad esaminare quali sono le forme di flessibilità alternative ai vecchi ‘buoni lavoro’ tenendo conto di costi ed oneri gestionali.

Il corso è accreditato dal Consiglio Nazionale dei Consulenti del Lavoro ai fini dell’aggiornamento professionale continuo.

Relatori
Nevio Bianchi e Antonello Orlando

Destinatari

  • Responsabili del personale.
  • Responsabili e/o addetti Gestione e Amministrazione del Personale.
  • Consulenti del lavoro.

Data d’inizio
Su richiesta

Durata
1 g. (9.30 – 17.00)

Orario
Registrazione partecipanti ore 9.15
Dalle ore 9.30 alle ore 17.00

Sede
GEMA Business School – Via Umberto Quintavalle, 100 – 00173 Roma.

Quota di partecipazione
€ 450,00 (iva esclusa)

Il corso si attiverà al raggiungimento di un minimo di partecipanti.

Documentazione

Analisi di slides e testi normativi e di prassi, esempi numerici e di costo, confronto seminariale

Obiettivi:

  • Analizzare e comprendere il nuovo welfare aziendale oggi adottabile dalle aziende del settore privato
  • Capire come si articola la gestione dei premi di risultato nella redazione di un accordo sindacale
  • Confrontare le forme contrattuali di lavoro flessibile e analizzare le novità normative vigenti dal 2017

Programma

  1. Il nuovo welfare aziendale: l’esenzione fiscale e contributiva nel nuovo articolo 51 TUIR.
  2. Premi di risultato tra Legge 208/2015, Legge 232/2016; la prassi dell’Agenzia delle Entrate
  3. Nuove forme contrattuali di lavoro flessibile
  4. Voucher vecchi e nuovi: prestazioni occasionali e libretti famiglia
  5. Le forme di flessibilità alternative: lavoro part-time, Smart Working, Co.Co.Co. post Legge 81/2017, lavoro autonomo occasionale ex art. 2222 c.c.
Lascia un commento