Tipologie contrattuali lavoro dipendente: apprendistato, part time, tempo determinato, somministrazione - GEMA Business School

Tipologie contrattuali lavoro dipendente: apprendistato, part time, tempo determinato, somministrazione

Il corso illustra le caratteristiche principali delle tipologie contrattuali e gli aspetti legati al costo del lavoro

Metodologia didattica
L’esposizione approfondita delle norme di riferimento e dell’evoluzione giurisprudenziale sarà accompagnata da continui riferimenti a casi aziendali. In particolare nel pomeriggio sarà organizzata un’esercitazione individuale sulla determinazione del costo del lavoro.

Relatori
Paolo Bonini

Destinatari
Responsabili del personale
Responsabili e/o addetti Gestione e Amministrazione del Personale.
Consulenti del lavoro.

Data d’inizio
Da definire

Durata
1 giornata

Orario
Registrazione dei partecipanti ore 9.15.
Dalle ore 9.30 alle ore 17.00.

Sede
GEMA Business School – Via Umberto Quintavalle, 100 – Roma

Quota di partecipazione
€ 350,00 (iva esclusa). Il corso si attiverà al raggiungimento di un numero minimo di partecipanti.

Documentazione
Slide a cura dei relatori.

Programma

Natura del contratto di apprendistato e le tre tipologie regolamentate dalla legge – Apprendistato professionalizzante 

  • Costituzione del rapporto: lettera di assunzione e redazione del piano formativo individuale
  • Numero massimo in rapporto ai dipendenti qualificati
  • Obbligo formativo: ruolo e limiti delle disposizioni regionali e disposizioni contrattuali
  • Conseguenze in caso di mancata o insufficiente formazione
  • Ruolo del tutor
  • Gestione del rapporto
  • Compatibilità con le diverse tipologie: apprendistato stagionale, apprendistato part time.
  • Inquadramento contrattuale
  • Le assenze ed effetti sulla durata del periodo formativo
  • Risoluzione del rapporto durante ed alla fine del periodo di apprendistato
  • Obbligo di conferma e stabilizzazione
  • Aspetti assicurativi e previdenziali- agevolazioni per le piccole imprese-

Il contratto a tempo determinato dopo il Decreto Dignità
Il rapporto a termine tra esigenze di stabilità e flessibilità 

  • L’evoluzione della questione dell’apposizione del termine al contratto di lavoro subordinato
  • Il contratto a termine dopo il “Decreto dignità”
    • il confronto con la disciplina previgente in materia di apposizione del termine
    • il contratto a termine acausale
    • i requisiti di legittimità del termine dopo l’introduzione delle nuove causali
    • i limiti numerici ex lege
    • proroga, prosecuzione di fatto, successione dei contratti
    • durata massima del rapporto
    • i diritti di precedenza
    • divieti, deroghe, esclusioni, apparato sanzionatorio

La somministrazione di lavoro

  • Definizione di lavoro somministrato e differenze con appalto e distacco
  • Forma del contratto, divieti di utilizzo
  • “Decreto dignità”: estensione della disciplina del tempo determinato alla somministrazione
  • Disciplina del rapporto di lavoro tra agenzia, impresa utilizzatrice e lavoratore somministrato
  • Obblighi e responsabilità solidali dell’agenzia e dell’impresa utlizzatrice
  • Diritti e tutela del lavoratore
  • Obblighi previdenziali
  • Apparato sanzionatorio

Il lavoro part-time

  • Definizione e forma del contratto di lavoro a tempo parziale
  • La trasformazione del rapporto da tempo pieno a parziale e da parziale a pieno:
    • particolari categorie di lavoratori
    • diritti di precedenza/priorità
  • Strumenti di flessibilità nella gestione dell’orario:
    • lavoro supplementare
    • lavoro straordinario
    • clausole elastiche e flessibili

Disciplina previdenziale: il minimale orario ai fini Inps/Inail

Lascia un commento