Home » Blog » Amministrazione del Personale e Diritto del Lavoro » L’amministrazione del personale e la formazione nell’apprendistato

L’amministrazione del personale e la formazione nell’apprendistato

Il contratto di apprendistato è un contratto finalizzato alla formazione. L’abuso di questa tipologia contrattuale ha portato, in alcuni casi, le amministrazioni aziendali a utilizzare il personale in apprendistato per ruoli di personale dipendente, mancando l’obiettivo di una formazione strutturata.

Il D.lgs. 276/2003, che ha definito la disciplina-quadro di questo istituto giuslavoristico, ha identificato tre tipologie di apprendistato:

–          L’apprendistato per il diritto-dovere di istruzione e formazione;

–          L’apprendistato professionalizzante;

–          L’apprendistato per l’alta formazione.

In tutti e tre i casi, la gestione del personale in apprendistato dovrà avvenire sulla base di un piano formativo stilato nel momento della stipula del contratto.

Al di là della formulazione di una disciplina indicativa, il Decreto rimanda alla regolamentazione regionale per la definizione delle modalità attuative delle norme generali. Per quanto riguarda la Regione Lazio, l’amministrazione della formazione per il personale assunto con questa tipologia contrattuale è stata disciplinata dal Regolamento Regionale n. 7/2007.

La mancata sussistenza dell’elemento della formazione (interna o esterna, come indicato dal Regolamento Regionale), comporta la nullità del contratto di apprendistato. Inoltre, il personale otterrà i contributi e l’azienda verrà sanzionata in via amministrativa con il pagamento del 100% dei contributi evasi.

Segui i migliori corsi di amministrazione del personale.




LEAVE A COMMENT

Your email address will not be published.*


Questo sito Web richiede l'utilizzo di cookies per funzionare correttamente, non vengono memorizzate informazioni personali.