Home » Blog » Marketing, Comunicazione e Management » La strategia di differenziazione: cos’è e come si mette in atto

strategia di differenziazione

La strategia di differenziazione: cos’è e come si mette in atto

strategia di differenziazioneCome sottolineato dalle teorie di Michael E. Porter, il posizionamento strategico di un brand passa attraverso la capacità di individuare un target di riferimento e le strategie competitive da perseguire per perseguire per conquistare il cliente ed aumentare le vendite.

Tra le più importanti strategie competitive per generare la brand loyalty c’è sicuramente la strategia di differenziazione: scopriamo cos’è e come si mette in atto.

Cos’è la strategia di differenziazione

Lo stesso Porter ha sottolineato a più riprese l’importanza per il brand del cosiddetto vantaggio di differenziazione, ovvero la capacità dell’impresa di offrire un prodotto unico, dotato di caratteristiche non riscontrabili negli altri prodotti presenti sul mercato. In questo senso, una strategia di differenziazione si pone proprio l’obiettivo di far percepire il prodotto differente, adattandolo allo stesso tempo alle caratteristiche richieste dal target di riferimento. La strategia di differenziazione, in questo senso, dovrà tenere conto sia delle qualità del prodotto e della sua unicità rispetto alla concorrenza, sia della domanda di mercato, adattandola alle diverse esigenze dei clienti per dare la percezione costante di un valore unico del prodotto. Naturalmente, la strategia di differenziazione può essere applicata – oltre che al prodotto o al servizio offerto dall’azienda – anche al brand stesso, ai suoi valori, all’immagine e alla cultura aziendale.

Come si mette in atto

Una strategia di differenziazione efficace dovrà essere necessariamente fondata sull’esaltazione delle qualità uniche offerte dal prodotto e che lo rendono  unico rispetto a quello dei concorrenti. Un valore che dovrà costantemente essere comunicato al target di riferimento attraverso campagne mirate in grado di far acquisire la percezione della differenza. Per avere successo in questo sforzo costante di far percepire il valore che rende unico e inconfondibile il brand, l’azienda dovrà tenere sempre in considerazione il suo posizionamento strategico, ossia qual è il target a cui ci si rivolge, quali sono le sue esigenze e come il brand viene percepito.

Mettere in atto una strategia di differenziazione efficace, dunque, è tutt’altro che semplice. Per acquisire tutte nozioni utili per diventare dei perfetti marketing manager non c’è nulla di meglio del Master in Marketing Management di GEMA Business School.




LEAVE A COMMENT

Your email address will not be published.*


Questo sito Web richiede l'utilizzo di cookies per funzionare correttamente, non vengono memorizzate informazioni personali.