Home » Blog » Marketing, Comunicazione e Management » I 10 popolari consigli per imprenditori che non dovreste seguire

Consigli imprenditori

I 10 popolari consigli per imprenditori che non dovreste seguire

Consigli imprenditoriFrasi fatte, esperienze di amici di amici tramandate col fine di non fare commettere gli stessi errori ad altri, suggerimenti pronti e confezionati. Consigli, insomma, di quelli che si leggono online e che, almeno a una prima lettura, sembrano corretti e dunque da seguire. E se fossero errati?

Gli imprenditori in erba, alla ricerca di trucchi del mestiere e scorciatoie d’esperienza, prendono quei consigli come oro colato, per far decollare la propria carriera e per vivere al meglio la propria vita nonostante il lavoro si faccia sempre più pressante.

Ma tra i consigli per gli imprenditori, ve ne sono alcuni molto popolari che non andrebbero seguiti. Vediamo quali:

  1. Lavora intelligentemente, non duramente – Sbagliato. Bisogna saper trovare un giusto equilibrio le cose, ma risulta difficile pensare che 10 ore settimanali di lavoro “intelligente” possano essere più proficue di 80 ore spese a lavorare duramente.
  2. Punta tutto su una grande idea – Non è necessariamente vero, soprattutto se alle prime armi. Il bravo imprenditore si distingue da quello scarso non quando fallisce, ma quando si rialza e continua nella sua impresa.
  3.  Assumi soltanto gente che ti piace – Assolutamente errato: in ambito imprenditoriale il talento è l’unica cosa che conta. Optare per l’assunzione di un candidato basandosi, anche se inconsciamente, più sulla simpatia che sulle competenze può rivelarsi un grande errore.
  4.  È meglio essere temuti che amati – Si rivela sbagliato sia nei rapporti con altri imprenditori (e potenziali alleati in un futuro), sia in quelli con i dipendenti: essere temuti dai propri impiegati porta solo a creare un ambiente di lavoro non sano e con conseguenze sulla produttività.
  5. Gli investitori vogliono che ti focalizzi sul mercato più grande possibile – È meglio dominare una nicchia piuttosto che arrancare in un mercato troppo vasto.
  6. Ignora i numeri, fidati del tuo intuito – Bisogna eliminare l’istinto dalle decisioni importanti. Qualora si voglia prendere una decisione controcorrente, suggerita dall’istinto, bisogna prima basarsi sui numeri e poi andare controcorrente, ma con coscienza.
  7. Cogli tutte le opportunità – Una sola decisione sbagliata può compromettere il lavoro di una vita, dunque no, non conviene cogliere tutte le opportunità e anzi, se necessario, concentrarsi sul core business evitando proposte che si pensa non possano portare grandi vantaggi.
  8. Tutto dipende dal business plan – Consiglio da non seguire, soprattutto per gli imprenditori alle prese con start-up. Va bene avere una linea da seguire, ma bisogna anche saper essere molto pronti ad affrontare deviazioni non previste essendo flessibili al massimo.
  9.  Non arrenderti mai – Un 50/50 tra il giusto e lo sbagliato: se da un lato è corretto non perdere mai le speranze, in quanto tutto da un momento all’altro può cambiare, dall’altro non è neppure consigliato continuare a investire su qualcosa che non funziona. Non a caso a volte è meglio fallire velocemente, così da potersi concentrare sul prossimo obiettivo.
  10. Puoi sempre tagliare i costi spendendo meno sul marketing – È il tuo brand e in quanto tale va curato e mai sottovalutato.

Di consigli per gli imprenditori ce ne sono veramente molti, e raramente sono oggettivamente validi, complice il fatto che l’esperienza di ciascuno fa caso a sé e si possono definire poche regole universali. Alle volte, fare l’esatto opposto di quello che vi è stato consigliato potrebbe risultare la mossa vincente.




LEAVE A COMMENT

Your email address will not be published.*


Questo sito Web richiede l'utilizzo di cookies per funzionare correttamente, non vengono memorizzate informazioni personali.