Home » Blog » Gestione e Sviluppo Risorse Umane » Profilo Linkedin perfetto: 6 cose da ottimizzare per un profilo professionale efficace

profilo linkedin perfetto

Profilo Linkedin perfetto: 6 cose da ottimizzare per un profilo professionale efficace

profilo linkedin perfettoCreare un profilo Linkedin perfetto è ormai un’esigenza fondamentale per promuovere efficacemente sé stessi e attrarre le attenzioni di chi deve conoscerti nel mercato del lavoro.

In un mondo sempre più virtuale e dove il lavoro a distanza diventa ormai la normalità, considerare Linkedin come poco più che un curriculum digitale è un errore cruciale e significa perdere di vista molte delle più grandi opportunità offerte da questa piattaforma.

Per creare un profilo perfetto e mostrarsi come il prospetto interessante, esperto e coinvolgente che si è, ecco 6 cose da ottimizzare e a cui fare estremamente attenzione.

  1. Foto profilo – La foto profilo serve a farti connetterti in maniera più emozionale su un medium virtuale. Per assicurarti il maggiore impatto possibile, la foto utilizzata deve avere un taglio professionale ed occupare circa il 70/80% della superficie disponibile. Lo sguardo deve essere rivolto in avanti, quasi a guardare il lettore, specialmente con le nuove funzionalità del social network in cui la foto profilo e i contenuti appaiono centrati e giustificati.
  2. Foto di sfondo – È la seconda concreta opportunità per distinguersi da una miriade di altri candidati come voi. Un adagio recita “un’immagine vale più di mille parole”: scegliere un’immagine o anche solo il colore in grado di comunicare la giusta idea e di rafforzare quello che già si sa, avrà un impatto notevole sul lettore.
  3. Titolo professionale – Un profilo Linkedin perfetto passa anche dal titolo professionale. Come nella pubblicità, il titolo deve essere creato per catturare l’attenzione e stimolare la voglia di approfondire la conoscenza.
  4. Riepilogo – Un profilo Linkedin perfetto non è una ripetizione del curriculum, ma un vero e proprio sito per il vostro brand. Pensate al riepilogo come all’home page: deve essere creato in modo da far sapere alle persone quello che fai e che hai fatto. Il ruolo del sommario, dunque, è di far sapere chi sei.
  5. Raccomandazioni – Le raccomandazioni rendono il profilo Linkedin più credibile e danno valore a ciò che scrivete, specialmente se provengono da persone influenti.
  6. Video – Linkedin permette di pubblicare video nel sommario o nella sezione relativa alle esperienze. Il video permette di offrire una comunicazione più completa e di avere un impatto maggiore su coloro che vogliono sapere di più su di voi.

Creare un profilo Linkedin perfetto ottimizzando questi 6 elementi e attraverso gli altri nostri consigli è solo il primo passo verso il successo professionale: per dare slancio alla carriera al primo posto c’è sempre la formazione specialistica, come quella dei corsi di alta formazione Executive Master Lab di GEMA Business School.




LEAVE A COMMENT

Your email address will not be published.*


Questo sito Web richiede l'utilizzo di cookies per funzionare correttamente, non vengono memorizzate informazioni personali.