Export Management: affrontare le nuove sfide della distribuzione globale

21 Dicembre 2023
Export Management: affrontare le nuove sfide della distribuzione globale

L’esportazione oggi è un elemento cruciale per tutte le imprese che desiderano espandere il loro mercato. Se un tempo le imprese che cercavano di raggiungere i loro clienti in tutto il mondo erano una minoranza, oggi le cose stanno cambiando. Anche le piccole e medie imprese competono sul mercato globale, rappresentando una delle principali forze del Made in Italy. L’avvento di nuove tecnologie e la digitalizzazione hanno portato a una grande evoluzione del mercato commerciale. Non è un caso che oggi si parli sempre più spesso di Digital Export Manager. Questa evoluzione prospetta cambiamenti molto significativi per chi lavora nel settore dell’export. Pertanto, chi ricopre il ruolo di Export Manager oggi deve prepararsi nel migliore dei modi per affrontare le nuove sfide della distribuzione globale. Scopriamo quali sono queste sfide e come affrontarle al meglio.

Chi è l’Export Manager e perché diventa irrinunciabile

Con l’espressione “Export Management” si indicano tutte le attività che riguardano la pianificazione, l’organizzazione, il coordinamento e il contro delle attività di esportazione di un’impresa. L’Export Manager è quindi incaricato di sviluppare e implementare nuove strategie di esportazione sui mercati globali, gestendo la logistica internazionale, affrontando tutte le questioni normative e doganali del caso, coordinando i rapporti con i clienti internazionali, e non solo. Il suo ruolo è estremamente complesso e sfaccettato, richiede diverse competenze e un’ottima conoscenza del commercio globale.

L’Export Management e le nuove sfide della distribuzione globale

Come già accennato, negli ultimi anni le aziende si sono trovate a fronteggiare nuove sfide per competere sul mercato globale. Vediamo più nel dettaglio quali sono e perché è importante formarsi per affrontarle con successo:

1) La competizione globale si intensifica

La globalizzazione ha modificato in modo radicale il modo di concepire la concorrenza tra imprese. Oggi si concorre sul mercato globale e la competizione diventa sempre più serrata. Per questa ragione è fondamentale identificare e sfruttare nuove opportunità di mercato, sviluppando importanti strategie di differenziazione. Un Export Manager deve capire come posizionare l’azienda per cui lavora in modo competitivo sul mercato internazionale. In questo contesto diventa centrale la sua abilità di instaurare relazioni di fiducia con clienti internazionali.

2) L’alta fluttuazione delle valute e i relativi rischi finanziari

La rapida fluttuazione delle valute può influenzare in modo diretto i costi di esportazione e i ricavi generati dalle vendite sul mercato internazionale. Un Export Manager deve saper gestire al meglio i rischi finanziari associati ai cambiamenti valutari, sviluppando precise strategie di copertura. Inoltre, è fondamentale che chi occupa questo ruolo sappia valutare gli impatti finanziari delle fluttuazioni valutarie sui margini di profitto. A tal fine, è fondamentale disporre di una formazione finanziaria completa e ben consolidata.

3) La complessità delle normative doganali

Ogni Paese ha le sue normative e i suoi requisiti doganali specifici. Questo insieme di regole deve essere scrupolosamente rispettato se si ha intenzione di esportare merci all’estero. Un Export Manager deve essere quindi sempre aggiornato sulle leggi e sui regolamenti dei Paesi di destinazione, evitando problemi legali e garantendo un’efficiente distribuzione dei prodotti. Chi copre questo ruolo deve avere un’adeguata formazione in merito di normative e procedure doganali da rispettare.

4) Il coordinamento della logistica per il commercio internazionale

La gestione della logistica internazionale richiede il coordinamento di diversi attori. Nel processo di esportazione delle merci sono infatti coinvolti fornitori, spedizionieri e agenti doganali. Per questo, chi si occupa di Export Managament deve sapersi interfacciare al meglio con questa realtà molto sfaccettata, considerando le diverse modalità di trasporto a disposizioni, le tempistiche e i costi correlati.

5) La necessità di aggiornamento costante

L’Export Management si evolve continuamente, seguendo lo sviluppo di nuove tecnologie e l’andamento delle tendenze di mercato. Allo stesso modo, le normative di settore vengono continuamente aggiornate. In questo quadro, che opera nell’Export Management deve necessariamente restare sempre informato, concentrandosi costantemente sulle nuove sfide e capitalizzando le opportunità di mercato che stanno emergendo. La formazione continua diventa irrinunciabile.

Lavori nell’Export Management e vuoi aggiornarti? Hai già esperienza nel settore e vuoi professionalizzarti ulteriormente? Scopri di più sull’Executive Master in Export Management di GEMA Business School.


Leggi anche

Le certificazioni aziendali per la Sostenibilità Ambientale

La sostenibilità si è affermata come un elemento cardine per processi di…

Che master scegliere per diventare commercialista

La figura del commercialista si conferma una delle più richieste in ambito…

Cos’è l’ESG Compliance e perché è sempre più importante per le aziende

Il tema dell’ESG Compliance si sta guadagnando sempre maggiore centralità in ambito…
Richiedi Informazioni

    Iscriviti alla newsletter