Home » Blog » Amministrazione del Personale e Diritto del Lavoro » Naspi, Asdi e Dis-Col: gli ammortizzatori sociali del Jobs act

Nuovi ammortizzatori social del Jobrs act

Naspi, Asdi e Dis-Col: gli ammortizzatori sociali del Jobs act

Nuovi ammortizzatori social del Jobrs actAlcune delle più rilevanti novità introdotte dal Jobs act sono diventate realtà. Con il decreto legislativo “Disposizioni per il riordino della normativa in materia di ammortizzatori sociali” entrano in vigore i nuovi ammortizzatori sociali.

In questa breve guida offerta da GEMA Business School andiamo a vedere quali sono le nuove tutele sociali e quali sono le loro caratteristiche. Non prima, però, di avervi invitati a scoprire tutte le novità introdotte dal Jobs act nel mondo del lavoro con i nostri corsi e i Master in materia.

 

Naspi, la nuova assicurazione sociale per l’impiego

Si può ricorrere a questo ammortizzatore sociale in caso di perdita del posto di lavoro (dal 1° maggio 2015). Si rivolge a tutti i lavoratori dipendenti con almeno 13 settimane di contribuzione negli ultimi 4 anni di lavoro e un minimo di 18 giornate di lavoro negli ultimi 12 mesi. L’erogazione del sussidio è subordinato alla partecipazione del beneficiario alle iniziative di attivazione lavorativa o riqualificazione professionale.

La Naspi in breve

A chi spetta: lavoratori dipendenti che perdono il posto di lavoro (dal 1° maggio 2015)

Minimo di contribuzione: 13 settimane negli ultimi 4 anni

Minimo di giorni di lavoro: 18 negli ultimi 12 mesi

Durata: metà delle settimane contributive degli ultimi 4 anni di lavoro

Ammontare massimo: 1.300 euro

 

Asdi, assegno di disoccupazione

Misura introdotta in via sperimentale per 6 mesi. È destinata a coprire con il 75% dell’indennità Naspi coloro che, al termine del periodo coperto dalla nuova assicurazione sociale per l’impiego, non abbiano trovato impiego.

L’Asdi in breve

A chi spetta: ai lavoratori disoccupati che, al termine del periodo coperto dalla Naspi non abbiano trovato occupazione e versino in situazione di bisogno

Durata: 6 mesi (fase sperimentale)

Ammontare massimo: 75% dell’indennità Naspi

 

Dis-Col, disoccupazione per i collaboratori

Pensata per i lavoratori co.co.co, iscritti alla gestione separata INPS, che abbiano perso il lavoro e che possano contare su 3 mesi di contribuzione a partire dal 1° gennaio dell’anno precedente la data d’inizio della disoccupazione.

La Dis-Col in breve

A chi spetta: lavoratori co.co.co. iscritti alla gestione separata INPS

Minimo di contribuzione: 3 mesi dal 1° gennaio dell’anno precedente a quello di disoccupazione




LEAVE A COMMENT

Your email address will not be published.*


Questo sito Web richiede l'utilizzo di cookies per funzionare correttamente, non vengono memorizzate informazioni personali.