Home » Blog » Master e Corsi » I quattro approcci al project management

I quattro approcci al project management

Il PMBOK, il “testo sacro” della gestione del progetto redatto dal Project Management Institute, ha identificato quattro approcci o metodologie per portare avanti in modo ottimale un processo di produzione progettuale.

Il primo è definito Rational Unified Process e prende spunto dal framework di processi di sviluppo e produzione di software. S’identifica lo scopo, si progetta l’architettura di sistema, si produce e si testa.

Il secondo approccio è chiamato Critical Path e basa la progettazione sulla disponibilità delle risorse da impiegare. Il fine ultimo di chi sceglie questo approccio è di massimizzare la produttività attraverso le risorse date.

Il terzo approccio è l’Event Chain, che sviluppa il modello di project management del Critical Path e che focalizza la pianificazione sull’elemento degli eventi critici che intervengono nel processo di produzione del progetto.

Quarto ed ultimo approccio è quello denominato Process-based Management e racchiude in sé una molteplicità di modelli basati anch’essi, per la maggior parte, sui processi di produzione software.

Lo scopo fondamentale di questi approcci al project management è quello di creare delle modalità di pianificazione e produzione efficaci e applicabili a più situazioni e a più contesti.

Diventa un esperto con l’Executive Master in Project Management.



One thought on “I quattro approcci al project management”

[…] Management Institute, l’associazione mondiale dei professionisti del settore, che ha stilato la PMBOK: la Project Management Body of Knowledge. Dal 1987 ad oggi, arrivata alla sua quarta edizione, la […]

LEAVE A COMMENT

Your email address will not be published.*


Questo sito Web richiede l'utilizzo di cookies per funzionare correttamente, non vengono memorizzate informazioni personali.