Home » Blog » Master e Corsi » Carriera internazionale: diventare HR manager di una multinazionale in 6 passi

Diventare hr manager multinazionale

Carriera internazionale: diventare HR manager di una multinazionale in 6 passi

Diventare HR manager di una multinazionalePer chi sogna una carriera internazionale, pianificare un buon percorso formativo ad hoc è una strategia necessaria. Con l’aumento della mobilità internazionale delle risorse, la competizione è sempre più accesa e le multinazionali sono sempre più orientate a selezionare solo i veri talenti. Non è più tempo delle lunghe gavette: una carriera internazionale nelle risorse umane richiede preparazione, dedizione ed esperienza fin da subito.

In breve, l’ideale iter formativo di un professionista HR in grado di lavorare in contesti internazionali può seguire questi 6 step:

1-      Laurea – Per chi vuole avviarsi verso una carriera nel settore delle risorse umane potrà seguire un corso di laurea specifico o potrà prendere strade meno dirette come psicologia o economia.

2-      Certificazione di lingua inglese – L’inglese, com’è facile immaginare, è una competenza fondamentale per chiunque voglia affrontare una carriera internazionale. Il livello non dovrà essere scolastico, ma ben più elevato. Meglio ancora se la competenza in lingua si estende ai termini tecnici. Per questo sarà utile seguire corsi, leggere testi tecnici in lingua e provare la propria competenza con una certificazione riconosciuta a livello internazionale.

3-      Master internazionale – Un master internazionale in Human Resources Management è la vera leva strategica di un curriculum perfetto per entrare nel mondo del lavoro con il piede giusto. Soprattutto se il percorso formativo teorico è accompagnato da una formazione pratica, in contesti in cui l’HR Management internazionale è una questione all’ordine del giorno.

4-      Stage – Il normale coronamento di un master di qualità è lo stage: come si è detto sopra, affrontare direttamente il lavoro dell’HR Manager è il completamento fondamentale.

5-      Certificazione internazionale in HR Management– Per avere la chiave giusta che apre tutte le porte al mondo per i ruoli HR, ottenere una certificazione ampiamente riconosciuta è la mossa vincente.

6-      Esperienza professionale all’estero – Poter lavorare in realtà multinazionali o in società estere è la prova finale che siamo sulla strada giusta e il nostro investimento in formazione ha dato i suoi frutti.

Come si è visto, il percorso per diventare HR manager di una multinazionale è un iter lungo, che richiede tanto impegno e determinazione. Quando questi due ingredienti fondamentali ci sono, non resta che fare le scelte giuste in fatto di formazione.




LEAVE A COMMENT

Your email address will not be published.*


Questo sito Web richiede l'utilizzo di cookies per funzionare correttamente, non vengono memorizzate informazioni personali.