Il Microtargeting e il Marketing elettorale

14 Aprile 2011

Si chiama Microtargeting ed è uno strumento relativamente nuovo impiegato in quel ramo del Marketing che si interessa di elezioni, candidati e di consenso politico più in generale.

Per gli esperti di Marketing, non si sta parlando di nulla di nuovo. Il Microtargeting, infatti, si basa su strumenti che la progettazione e la comunicazione commerciale sfruttano da decenni. Esso ha un unico scopo: quello di indirizzare i messaggi di propaganda politica a un gruppo di elettori altamente profilati. In tal modo, le strategie della campagna saranno costruite in modo sartoriale per adattarsi e fare leva su un determinato pubblico.

Con il Microtargeting, l’elettorato non è approcciato quale massa indistinta d’individui, ma con una strategia person-by-person.

Ma, ottenere, raggruppare e classificare i dati è solo il primo passo di un’operazione di Marketing elettorale che preveda una strategia di Microtargeting. Ciò che viene dopo riguarda la creazione di un piano di comunicazione adeguato e basato sull’agenda riscontrata nelle percezioni della popolazione analizzata.

Il Marketing elettorale basato sul Microtargeting è stato applicato principalmente negli Stati Uniti ed è particolarmente indicato per le campagne elettorali che prevedano un ampio ricorso al contatto diretto tra candidato ed elettorato.

Appassionato di Marketing Management? Vieni a scoprire i Master Gema.


Leggi anche

Come diventare copywriter nell’era del Digital Marketing

Scrivere è la tua passione? Stai pensando di trasformarla in una professione?…

Chi è il Risk Manager, cosa fa e come diventarlo

Nel business il rischio è una costante, tanto più in contesti complessi…

Come diventare Social Media Manager

Quella di Social Media Manager è attualmente una delle professioni più richieste…
Richiedi Informazioni

    Iscriviti alla newsletter