Home » Blog » Marketing, Comunicazione e Management » Ecco cos'è il multi-screen marketing e perché sarà sempre più diffuso

Cos'è il multi screen marketing

Ecco cos'è il multi-screen marketing e perché sarà sempre più diffuso

Cos'è il multi screen marketingComprendere cos’è il multi-screen (o multiscreen) marketing e la sua importanza nei media plan digitali dei brand è piuttosto semplice. Seguiteci in questo excursus di gesti quotidiani:

      • Qual è la prima cosa che fate la mattina, appena svegli (o forse proprio per svegliarvi)? Probabilmente è guardare lo smartphone.
      • Il giornale lo leggete ancora su cartaceo? O “sfogliate” le sue pagine su un tablet?
      • Quanto tempo trascorre prima che vi mettiate davanti a un computer (sia esso un desktop o un laptop)? Probabilmente solo il tempo di fare colazione e di recarvi al lavoro o di sedervi alla scrivania di casa con tutta l’intenzione di studiare.
      • Quante volte al giorno sbloccate lo schermo del vostro smartphone? Se non le avete mai contate, ce lo dicono alcuni studi: fino a 150 volte.
      • Cosa fate dopo cena? Molti di voi trascorreranno qualche ora davanti alla TV e non mancheranno, di certo, le occhiate allo smartphone.
      • Qual è l’ultima cosa che fate prima di chiudere gli occhi, la sera? Probabilmente, ancora una volta, è guardare lo smartphone.


Non ci sono dubbi: gli schermi (grandi, medi, piccoli) dominano le nostre giornate e, molto spesso, ne fruiamo in modo multitasking. Se volete avere un’idea di come vengono impiegati i device di content video, non mancate di leggere questo report prodotto da IAB e intitolato The Multi-Screen Marketer.

I brand non vogliono di certo perdersi tutti questi appuntamenti giornalieri con la nostra attenzione. Per questo è sempre più importante per un marketer saper progettare campagne di che tengano conto delle peculiarità e del tipo di fruizione dei vari device (e schermi) impiegati dai consumatori. O che, magari, utilizzino più schermi contemporaneamente per aumentare l’esperienza del target. Una comunicazione multi-screen, appunto.

Secondo lo studio AdReaction: Marketing in a Multiscreen World di Millward Brown, attualmente in Italia il 25% della popolazione utilizza simultaneamente due device. Una percentuale consistente e in crescita.

In attesa di assistere alle prossime evoluzioni del “giovane” marketing multi-screen, se volete diventare esperti del settore vi invitiamo a scoprire il Master in Marketing Management di GEMA Business School.




LEAVE A COMMENT

Your email address will not be published.*


Questo sito Web richiede l'utilizzo di cookies per funzionare correttamente, non vengono memorizzate informazioni personali.