Come diventare un E-Commerce Manager

4 Maggio 2022
Come diventare un E-Commerce Manager

Negli ultimi anni il mondo dell’E-Commerce ha conosciuto un’inarrestabile scalata che, dal 2020 ad oggi, ha registrato vendite online più che raddoppiate. 

In un contesto caratterizzato da un costante sviluppo tecnologico, gli acquisti online hanno registrato un aumento esponenziale, modificando e, in alcuni casi, sovvertendo completamente le abitudini di spesa degli italiani. 

La Conferenza delle Nazioni Unite sul Commercio e lo Sviluppo, che ha analizzato un campione di 9 economie, tra cui quella italiana, ha fatto emergere che più della metà degli intervistati ha effettuato acquisti online in modo più frequente rispetto al 2019. 

Si parla del 45% in più nel solo 2020 (con un volume d’affari di 8 miliardi in più).  

Questa percentuale ha riguardato in particolare alcune categorie di prodotti tra cui elettronica, fai da te, istruzione, cosmetici, prodotti per la casa e farmaceutica. 

Quella che poteva sembrare solo una tendenza passeggera, si è però imposta nel 2021 come principale modalità di spesa e in modo ancora più imponente nell’anno corrente. Le proiezioni degli esperti stimano che nel 2040 il 95% degli acquisti verrà effettuato completamente online. 

Questo nuovo paradigma economico ha spianato la strada allo sviluppo di nuove opportunità di vendita online e al consolidamento di profili professionali innovativi tra cui quello dell’E-commerce Manager, emerso proprio insieme alla forte crescita delle piattaforme e-commerce. 

Andiamo quindi ad esaminare in maniera più approfondita la figura dell’E-commerce Manager, che si sta ritagliando sempre più spazio nelle aziende, all’interno dell’ambito della pianificazione di strategie volte ad incrementare le vendite online. 

E-commerce Manager: chi è e cosa fa? 

L’E-Commerce Manager è responsabile della gestione di tutte le attività e-commerce a livello sia strategico che operativo. Pertanto, si occupa della definizione di strategie per attrarre clienti e vendite, della gestione delle campagne e del monitoraggio dei risultati ottenuti. 

Possedendo una profonda conoscenza del mercato e delle tendenze in atto, questa figura professionale può anche contribuire allo sviluppo del prodotto, definendone le caratteristiche e i vantaggi, oltre che selezionare fornitori e partner logistici. 

Ecco che il suo ruolo va oltre la mera analisi dei numeri o su come vendere online. 

L’E-Commerce Manager deve assicurarsi che tutte le informazioni sul sito web siano corrette e che ogni prodotto sia elencato con tutti i suoi dettagli e specifiche. 

Inoltre, deve accertarsi che gli utenti siano soddisfatti degli acquisti effettuati online, attraverso la gestione del servizio clienti via email, social media o telefono/chat. 

Il lavoro dell’E-Commerce Manager si esplica all’interno di un lavoro di squadra. Essenziale infatti è la sua stretta collaborazione con le altre aree aziendali, come ad esempio quella del marketing, o con il reparto IT, al fine di ottimizzare le strategie di vendita dei prodotti online. 

Quali sono le principali skills e come diventare un E-commerce Manager? 

Il ruolo dell’E-commerce Manager richiede un’ampia varietà di competenze, che possono essere acquisite frequentando corsi o master specifici, tra cui:  

  • Competenze di vendita e di marketing, per ottimizzare l’esperienza dell’utente sul sito web ed incrementare le vendite; 
  • Capacità analitiche, per identificare le tendenze del mercato e scegliere le strategie appropriate; 
  • Capacità di gestione del team e leadership, per coordinare gli sforzi dei propri collaboratori funzionali all’esecuzione della strategia; 
  • Conoscenza tecnica, per gestire il complesso stack tecnologico del web. 

E-commerce Manager: i compiti principali 

Tracciando una panoramica dei compiti specifici di un E-commerce Manager all’interno di un’azienda, potrebbero essere così elencati: 

  • Pianificazione, organizzazione e implementazione delle strategie di marketing sul web; 
  • Miglioramento della brand awareness attraverso strategie cross-channel; 
  • Gestione e ottimizzazione del sito web lato SEO/SEM; 
  • Gestione del negozio online dell’azienda e dei suoi prodotti; 
  • Sviluppo delle strategie utili ad aumentare il traffico e la conversione;  
  • Creazione di contenuti per i social media; 
  • Analisi, valutazione e monitoraggio delle attività di una campagna marketing. 

Questo ampio ventaglio di attività rende ben chiaro perché l’E-commerce Manager è divenuto ormai sempre più essenziale all’interno delle aziende in quanto, a volte, riveste anche il ruolo di project manager e-commerce. Oggi, infatti, è una delle figure più ricercate nel mercato del lavoro, il che lo porta anche a percepire uno stipendio superiore alla media. 


Leggi anche

Come diventare copywriter nell’era del Digital Marketing

Scrivere è la tua passione? Stai pensando di trasformarla in una professione?…

Chi è il Risk Manager, cosa fa e come diventarlo

Nel business il rischio è una costante, tanto più in contesti complessi…

Come diventare Social Media Manager

Quella di Social Media Manager è attualmente una delle professioni più richieste…
Richiedi Informazioni

    Iscriviti alla newsletter