Home » Blog » Marketing, Comunicazione e Management » Come diventare marketing manager: i 5 passi giusti del percorso di studi e professionale

Come diventare marketing manager

Come diventare marketing manager: i 5 passi giusti del percorso di studi e professionale

Come diventare marketing managerLa figura professionale del marketing manager, ad oggi, è un ruolo indispensabile per tutte quelle aziende, di ogni dimensione, che si confrontano in modo strategico con il mercato. L’estrema mutevolezza e volatilità della domanda, inoltre, richiede sempre più una guida sicura che sappia anticipare i cambiamenti e consolidare le posizioni acquisite. Per questo, la richiesta di professionisti del marketing a livello manageriale è certamente destinata ad aumentare.

Dopo aver scoperto come diventare consulente del lavoro, oggi andiamo a esplorare l’iter più efficace per diventare marketing manager. Sicuramente è un percorso fatto di studi e di tanta esperienza. Un iter che può essere anche molto lungo, a meno che non si compiano i passi giusti fin dall’inizio. Ecco, dunque, qualche utile consiglio per scegliere la strada giusta per diventare manager nel settore del marketing:

Gli studi universitari

È consigliabile gettare solide basi di natura economica: competenze che non possono mancare in un professionista del marketing. Per questo, iniziare da una laurea in materie economiche può essere una buona idea. Meglio ancora, poi, se il percorso di studi prevede una specializzazione in marketing o comunicazione aziendale.

La lingua

Il marketing manager di un’azienda moderna non può tralasciare le competenze nelle lingue. L’inglese è un must. La conoscenza delle lingue dei mercati emergenti è un asset strategico.

La specializzazione in marketing e lo stage

Una volta acquisite le nozioni generali il futuro marketing manager dovrà dotarsi di strumenti specifici, dovrà acquisire competenze nelle funzioni aziendali con le quali si dovrà confrontare e, infine, dovrà mettere alla prova le nozioni apprese.

Per fare questo non c’è nulla di meglio di un master post universitario che contempli un project work e un periodo di pratica in azienda (qui trovate 5 consigli per scegliere il master giusto).

La gavetta

Non ce lo nascondiamo: per arrivare a ricoprire ruoli manageriali (tanto nel marketing, quanto nelle altre funzioni aziendali) il percorso non può essere breve. Il corretto percorso formativo, però, può aiutare ad abbreviare la gavetta, magari partendo da un entry level soddisfacente, come il marketing assistant o il product manager.

Da brand manager a marketing manager

Gli ultimi passaggi dell’iter professionale che porta a diventare marketing manager si giocheranno in azienda, puntando tutto sulla capacità, sull’abilità, sulla competenza e sulla professionalità, ma anche su soft skills che dimostreranno l’attitudine al lavoro e alla leadership in un ambiente lavorativo organizzato.




LEAVE A COMMENT

Your email address will not be published.*


Questo sito Web richiede l'utilizzo di cookies per funzionare correttamente, non vengono memorizzate informazioni personali.