Home » Blog » Gestione e Sviluppo Risorse Umane » La top 10 delle migliori aziende per cui lavorare nel 2015, parlano i dipendenti

Migliori aziende per cui lavorare nel 2015

La top 10 delle migliori aziende per cui lavorare nel 2015, parlano i dipendenti

Migliori aziende per cui lavorare nel 2015Quali sono le 10 migliori aziende per le quali lavorare nel 2015? Non c’è nulla di meglio che chiederlo ai loro dipendenti, per stilare una classifica affidabile delle realtà più soddisfacenti alle quali affidare la professionalità e il futuro.

Per scoprire qual è la top 10 delle aziende a livello globale (anche se molte fanno base negli USA), ci affidiamo al sondaggio effettuato da Glassdoor, il punto di riferimento mondiale per chi è alla ricerca di lavoro e un punto d’incontro tra domanda e offerta di lavoro. Best Places to Work 2015 è il risultato del sondaggio con il quale Glassdoor ha indagato il clima organizzativo di molte aziende di rilevanza internazionale. La classifica stilata si basa su 50 aziende vincitrici, ma noi abbiamo voluto selezionare per voi solo il meglio.

Ecco la top 10 delle migliori aziende per cui lavorare nel 2015 (organizzazioni con 1.000 o più impiegati):

10° posto Mayo Clinic – Organizzazione no profit per la pratica e la ricerca medica con la sede centrale in Minnesota, USA. Cosa ne pensano i dipendenti: atmosfera collaborativa, divertente, accogliente, invitante e social.

9° posto McKinsey & Company – Nota multinazionale di consulenza di direzione. Cosa ne pensano i dipendenti: fortemente orientata allo sviluppo di carriera, si è portati a imparare in fretta, ambiente sfidante.

8° posto In-N-Out Burger – Catena di fast food statunitense. Cosa ne pensano i dipendenti: atmosfera positiva, insegna a lavorare bene (e con il sorriso) anche sotto pressione, paghe e orari soddisfacenti.

7° posto H E B – Catena di supermarket con punti vendita in Texas e in Messico. Cosa ne pensano i dipendenti: buono stipendio d’ingresso e possibilità di carriera.

6° posto Chevron – Azienda petrolifera statunitense. Cosa ne pensano i dipendenti: ottimi benefit, work-life balance.

5° posto Boston Consulting Group – Multinazionale di consulenza di management e di strategie di business. Cosa ne pensano i dipendenti: possibilità di crescita professionale rapida e solida, possibilità di costruire un network di contatti professionali.

4° posto F5 Networks – Multinazionale specializzata in Application Delivery Networking. Cosa ne pensano i dipendenti: contesto sfidante, divertente, con una cultura organizzativa che fa sentire i lavoratori delle vere e proprie risorse umane.

3° posto Nestlé Purina PetCare – Multinazionale leader nel settore del petcare. Cosa ne pensano i dipendenti: posto di lavoro flessibile e organizzazione volta al sostegno del lavoratore, ambiente collaborativo e orientato allo sviluppo professionale attraverso percorsi guidati.

2° posto Bain & Company – Multinazionale di consulenza manageriale. Cosa ne pensano i dipendenti: meritocrazia e salari competitivi, ambiente dinamico che dà la possibilità di lavorare con diverse realtà.

1° posto Google – Ha bisogno di presentazioni? Cosa ne pensano i dipendenti: salario alto, buon ambiente, colleghi interessanti e gradevoli, mai sotto pressione.

In attesa della classifica 2015 del Great Placet to Work Institute Italia, per scoprire quali sono le migliori aziende per le quali lavorare in Italia, ci soffermiamo un attimo sulle aspirazioni dei giovani italiani in fatto di carriera, prendendo spunto da un altro sondaggio: quello pubblicato dall’osservatorio InfoJobs, il noto portale per la ricerca e l’offerta di lavoro. Per il 51% degli italiani alla ricerca di lavoro il valore più importante dell’azienda dei sogni non è la dimensione multinazionale, lo stipendio elevato o la possibilità di carriera, ma la dimensione a misura d’uomo dell’azienda.




LEAVE A COMMENT

Your email address will not be published.*


Questo sito Web richiede l'utilizzo di cookies per funzionare correttamente, non vengono memorizzate informazioni personali.