Come la digitalizzazione sta rivoluzionando l’Employer Branding

27 Giugno 2024
Come la digitalizzazione sta rivoluzionando l’Employer Branding

L’Employer Branding è un elemento fondamentale per una strategia di recruiting efficace. Diverse ricerche mostrano, infatti, che sempre più spesso chi si candida per una posizione di lavoro effettua una ricerca sulla reputazione dell’azienda che ha pubblicato l’annuncio. Da vari sondaggi emerge che al momento la maggior parte dei candidati non accetterebbe offerte di lavoro da parte di un datore che ha una cattiva reputazione. Il dato non stupisce, dal momento che cresce la sensibilità su temi come lo sviluppo sostenibile e l’inclusione. Per questo, oggi un’accurata strategia di Employer Branding fa la differenza per buona parte delle organizzazioni. L’innovazione in ambito digitale ha un ruolo chiave in questo senso. Vediamo insieme come la digitalizzazione sta rivoluzionando l’Employer Branding.

Cos’è l’Employer Branding?

L’espressione Employer Branding rimanda a tutto l’insieme di elementi che definiscono l’identità di un’organizzazione come posto di lavoro, sottolineando quali sono le sue caratteristiche distintive rispetto ai principali competitor.
L’Employer Branding è quindi parte di una strategia di marketing, che si rivolge a diversi destinatari, più nello specifico:

  • ai candidati ideali, a nuovi talenti che l’azienda mira ad attirare,
  • ai dipendenti che attualmente lavorano nell’organizzazione,
  • ai clienti e ai potenziali clienti,
  • a potenziali soci e stakeholder.

L’obiettivo principale di una strategia di Employer Branding è quello di essere riconosciuti dal proprio target come “Best Employment of Choice, ovvero come la migliore scelta in ambito lavorativo per chi opera in quel preciso settore.

Gli strumenti digitali per l’Employer Branding

Piattaforme online come LinkedIn oggi sono strumenti essenziali per il recruting. Queste piattaforme digitali offrono infatti la possibilità di ingaggiare maggiormente i propri dipendenti, di incrementare la Talent Acquisition e di integrare in modo saldo Employer Branding e Brand Identity. L’Employer Branding attraverso i social media diventa una voce fondamentale nella costruzione della Brand Identity di un’organizzazione. Un’impresa è composta da persone, che portano in azienda il loro talento e la loro esperienza. Per il pubblico oggi conoscere un’azienda significa conoscere e ascoltare direttamente chi vi opera, vedere i loro volti. Diventa essenziale quindi presentare all’esterno la vita in azienda nei suoi dettagli. Per questo, i social si rivelano uno strumento indispensabile per una strategia di Employer Branding efficace, rivolta a nuovi candidati, a nuovi stakeholders e a nuovi clienti, così come ai dipendenti attualmente attivi nell’organizzazione.

L’Employer Branding per trattenere talenti in azienda

Negli ultimi tempi si riflette sempre più sull’importanza di indirizzare precise strategie di Employer Branding ai dipendenti che già lavorano in azienda. In un’epoca di grande mobilità lavorativa, dopo aver assistito a fenomeni come quelli della Great Resignation, le aziende si sono concentrate sempre di più sulla riduzione del turnover dei dipendenti, puntando sulla fidelizzazione dei collaboratori. Far sentire un individuo parte attiva di un’organizzazione, che riconosce il suo talento e il suo valore è diventato essenziale. Inoltre, ridurre il tasso di rotazione dei dipendenti porta significativi risparmi, riducendo nettamente i costi di assunzione di nuove risorse.

L’Employer Branding digitale e la trasformazione del dipendente in brand ambassador

Al fine di realizzare una buona Employer Branding strategy è fondamentale che i dipendenti stessi abbiano un ruolo attivo in questo campo. Devono diventare attori essenziali nella promozione del brand. Operando in un’azienda che li valorizza e condividendo i valori della loro organizzazione, i collaboratori diventeranno i primi a promuovere le attività che li impegnano. I lavoratori diventeranno promotori attivi della cultura aziendale, soprattutto grazie all’ausilio dei social network, in particolare grazie a LinkedIn, e non solo. A tal fine è molto importante instaurare un rapporto di comunicazione diretto e costante. Sarà importantissimo formare ogni collaboratore sul corretto uso dei social media, condividendo linee di comunicazione aziendale ben precise. In questo modo sarà più semplice per tutti gestire la propria reputazione online, evitando che i singoli comunichino messaggi compromettenti, o poco in linea con il tone of voice aziendale.

Vuoi approfondire il tema della digitalizzazione delle Risorse Umane? Vuoi emergere come professionista HR e vuoi specializzarti sulle novità di settore? Scopri di più sull’Executive Program in Digital HR di GEMA Business School. Ti sei da poco laureato e vuoi entrare nel mondo del lavoro con le giuste competenze in ambito HR? Il nostro Master in Gestione e Sviluppo delle Risorse Umane è stato pensato esattamente per te. Per saperne di più, contattaci subito. I nostri esperti ti forniranno tutte le informazioni per scegliere il percorso formativo più in linea con il tuo talento e con le tue aspettative.


Leggi anche

Sostenibilità e Innovazione: come diventare Energy Manager

Una crescente attenzione alla sostenibilità ambientale a livello globale sta portando all’affermarsi…

Cos’è la Contabilità Analitica e qual è il suo rapporto con il controllo di gestione

Esistono vari strumenti per far crescere la redditività aziendale, tenendo sotto controllo…

Sostenibilità e mobilità: come diventare Mobility Manager

Il mondo del business mostra crescente attenzione al tema della sostenibilità ambientale….
Richiedi Informazioni
Iscriviti alla newsletter