Home » Blog » Master e Corsi » Il lavoro oltre la pratica forense per i laureati in giurisprudenza

Il lavoro oltre la pratica forense per i laureati in giurisprudenza

I laureati in Giurisprudenza, una volta terminati gli studi accademici, spesso si trovano davanti a un bivio nella scelta della propria strada verso il lavoro. In molti scelgono la via della pratica forense. Un percorso lungo e faticoso verso il consolidamento e l’affermazione della propria professione di avvocato.

Molti altri, però, non si sentono portati per questo indirizzo e, a volte, lo scoprono al termine degli studi accademici. A loro si aprono altre strade, altrettanto interessanti, che richiedono uno sforzo in più nella formazione specialistica.

Una opzione da prendere in seria considerazione è quella che porta i giovani laureati in Giurisprudenza verso i posti di lavoro offerti dalle aziende nel campo dell’amministrazione del personale. Alle funzioni legate alle risorse umane e, più nello specifico, alle figure professionali addette all’amministrazione RU è richiesta una competenza specialistica nel Diritto del Lavoro.

Come ben sanno coloro che escono da una facoltà di Giurisprudenza, una buona preparazione nel campo del Diritto del Lavoro prevede anche un aggiornamento costante del professionista, il quale ha gli strumenti adeguati per districarsi tra le nuove norme e le circolari prodotte dal Legislatore e dal Ministero.

Per presentarsi in modo competitivo nel mondo del lavoro, dunque, è consigliabile che i laureati in Giurisprudenza che vogliano lavorare nel campo aziendale, arricchiscano la propria formazione con un buon corso specialistico.

Segui i migliori Master in Amministrazione del personale e Diritto del lavoro offerti da GeMa.




LEAVE A COMMENT

Your email address will not be published.*


Questo sito Web richiede l'utilizzo di cookies per funzionare correttamente, non vengono memorizzate informazioni personali.