Home » Blog » Master e Corsi » Formazione continua e Fondi paritetici interprofessionali

Fondi paritetici interprofessionali

Formazione continua e Fondi paritetici interprofessionali

Fondi paritetici interprofessionaliLe imprese e gli studi professionali hanno a disposizione uno strumento fondamentale per migliorare le competenze e le professionalità dei propri dipendenti. Sono i Fondi paritetici interprofessionali e rappresentano il reinvestimento dei contributi versati all’INPS, a titolo di contributo per la disoccupazione involontaria, in attività di formazione professionale.

Con l’obiettivo della cosiddetta formazione continua, tali finanziamenti assolvono alla funzione di stimolo per una maggiore specializzazione e un aggiornamento costante dei lavoratori.

Le aziende e gli studi professionali hanno un’ampia discrezionalità d’adesione al fondo che preferiscono, tra i Fondi interprofessionali autorizzati.

L’adesione da parte delle aziende avviene, in genere, in base all’appartenenza settoriale. Gli studi professionali, ad esempio, aderiranno al fondo paritetico interprofessionale Fondoprofessioni, che finanzierà corsi di formazione e di approfondimento dedicati agli addetti del settore.

L’adesione inizia con la denuncia contributiva (modello DM 10/2), quadri B e C.

La prima colonna del quadro B dovrà riportare la dicitura “Adesione fondo”. La seconda colonna dovrà riportare il codice del fondo scelto (nel caso dell’esempio precedente di Fondoprofessioni, si dovrà scrivere “FPRO”). Alla casella “N. dipendenti” dovrà essere compilata con il numero dei lavoratori coinvolti.

Si potrà aderire in qualsiasi momento dell’anno sia in formato telematico che cartaceo (entro il 16 del mese per gli invii cartacei) e l’adesione avrà durata annuale con rinnovo automatico fino a revoca espressa.

L’adesione a un Fondo paritetico interprofessionale non comporta alcun costo e la revoca è altrettanto semplice quanto l’adesione e dà la possibilità di fruire di formazione gratuita o a bassissimo costo.

Fonte immagine: www.flickr.com/photos/bgreenlee



One thought on “Formazione continua e Fondi paritetici interprofessionali”
talia

24 luglio 2012

molto utile

LEAVE A COMMENT

Your email address will not be published.*


Questo sito Web richiede l'utilizzo di cookies per funzionare correttamente, non vengono memorizzate informazioni personali.