Il futuro delle piccole imprese. Tradizione e Digitalizzazione

15 Dicembre 2020

Tradizione e Innovazione due termini molto usati sul web e spesso considerati antitetici dalle realtà aziendali.

Da un lato, il legame e la fedeltà a modelli culturali e professionali, sviluppati nel passato e tramandati nel corso del tempo. Dall’altro lato, l’invenzione e l’adozione di nuovi modelli comportamentali e professionali e l’introduzione di nuove attività, prodotti, modelli di business, o il miglioramento di quelli già esistenti.

Ma Tradizione e Innovazione sono davvero due concetti così distanti?

Tradizione e innovazione non devono essere necessariamente visti come due concetti opposti. In effetti, quando si innova, non si crea qualcosa di completamente nuovo, ma si rinnovano, quindi si mantengono, i presupposti della tradizione in chiave innovativa.

Scopriamo alcuni dei vantaggi che l’innovazione offre a una piccola impresa

  • La propria storia. Riutilizzare idee e soluzioni del passato, sufficientemente testate sul mercato, permette una migliore ottimizzazione di tempi e costi.
  • Differenziazione. Innovare attraverso la tradizione significa utilizzare risorse tipiche di uno specifico contesto culturale, sociale e geografico, e quindi difficilmente riproducibili in altre realtà, elevando il carattere distintivo del prodotto/servizio offerto.

Strumento di fattor comune, fra tradizione e innovazione, è la tecnologia. Solo attraverso lo sviluppo tecnologico gli elementi tradizionali possono essere trasformati, attualizzati e risultare adatti alle esigenze dei consumatori. Al concetto di tecnologia, nel tempo, si è associato il concetto di digitalizzazione, importante nel processo di trasformazione dei valori aziendali verso l’innovazione. Le imprese al giorno d’oggi, non posso più prescindere dal web se voglio restare competitive.

Digitalizzazione GEMAQuali sono i vantaggi che la digitalizzazione offre alle piccole imprese?

  • Raccolta dati e feedback. L’utilizzo di strumenti digitali permette all’azienda non solo di catturare nuovi clienti, ma fornisce anche le potenzialità per immagazzinare dati, feedback, opinioni e tendenze. Con questo vantaggio l’impresa migliora la capacità di mutare velocemente la sua strategia.
  • Nuove modalità di partecipazione, non più circoscritte all’ufficio. Esistono diverse piattaforme che permettono riunioni e videoconferenze a distanza, in base alle necessità.
  • Sistema di archiviazione elettronico. La sostituzione dello spazio fisico permette: maggiore efficienza del lavoro svolto; ottimizzazione dei costi; sostenibilità ambientale legata alla sostituzione degli archivi cartacei.
  • Customer journey. Anche le piccole imprese devono adattarsi ai nuovi comportamenti dei consumatori e per farlo devono costruire adeguatamente una customer journey per accompagnare il consumatore nel viaggio verso la conversion, attraverso molteplici touchpoint (e-commerce, campagne di comunicazione online e offline, sito web). Grazie a questi punti di contatto è anche possibile raggiungere una parte del target offline che preferisce recarsi fisicamente nel punto vendita.

Attraverso l’innovazione e la digitalizzazione è possibile migliorare molti aspetti aziendali, vediamone alcuni:

  • La produzione. Migliorare la produzione tramite la digitalizzazione significa seguire la necessità di uno o più tipologie di clienti che oggi sono globali. La prima cosa da accettare, quindi, è che il prodotto non esiste più. Esiste un’offerta di valore indirizzata al soddisfacimento di urgenze di consumo del cliente.
  • La riorganizzazione dei processi. Attraverso la digitalizzazione dei processi, il dialogo tra le divisioni aziendali raggiunge la sua massima efficienza. È possibile individuare le realtà che generano una perdita di valore e identificare le aree a maggior redditività su cui focalizzare le idee per migliorare l’azienda.
  • La comunicazione e il marketing. Con la digitalizzazione è possibile ottimizzare tempi e costi perché consente di fare un iper-segmentazione del target. Questo permette di disegnare una proposta di vendita su misura per ogni potenziale cliente.

L’innovazione e la digitalizzazione, quindi, sono fattori imprescindibili per lo sviluppo delle imprese, di ogni tipo e dimensione. Le aziende a conduzione familiare hanno ancora la tendenza a preservare il proprio bagaglio culturale, ma, data la loro dimensione ridotta, hanno il grandissimo vantaggio di conoscere perfettamente il proprio target.

Abbracciando l’innovazione si possono aprire le porte alle infinite possibilità di raggiungere un notevole vantaggio competitivo all’interno del proprio mercato di riferimento. Questo perché, la fidelizzazione dei clienti, attraverso la creazione di un rapporto umano e diretto, resta una delle chiavi più importanti di successo. Per le imprese di dimensioni più piccole, quindi, il fattore umano non dovrebbe essere sostituito da quello digitale. Il vero scopo è trovare la migliore soluzione per integrarli (ad esempio la strategia Phygital) e scoprire nuove strategie per ottimizzare i processi e fronteggiare le difficoltà.

Ora scendiamo sul campo e vediamo alcuni esempi di aziende che sono diventate leader di settore grazie all’innovazione.

Multitel Pagliero
Nata nel 1911 come bottega artigianale per la produzione di utensili agricoli, negli anni 70 l’azienda è diventata un punto di riferimento per la fornitura di attrezzature per il lavoro aereo. Nel 2013, per far fronte alle richieste di mercato, vengono introdotti per la prima volta i robot. L’utilizzo della robotica ha concesso di umanizzare un lavoro usurante, faticoso e pericoloso, ha permesso di abbassare i costi di produzione e la qualità della stessa è migliorata. L’innovazione ha permesso all’azienda di raggiungere un fatturato annuo di 80 milioni di euro.

Velp Scientifica
Fondata nel 1983, oggi leader mondiale nella progettazione e produzione di strumenti da laboratorio e soluzioni analitiche avanzate.
Da dove arriva il suo successo? Giovanni Passoni, CEO dell’azienda, crede fermamente che il segreto sia nell’essere sempre al passo con le nuove tecnologie e avere un team di persone talentuose con una forte spinta verso l’innovazione. Nel 2004 viene introdotto un software gestionale che permette all’impresa di gestire efficacemente la distribuzione in tutto il mondo. Nel 2018, inoltre, sono stati introdotti elementi di IoT (Internet of Things: oggetti intelligenti) che hanno migliorato la qualità della ricerca e la vita nei laboratori e hanno consentito di sviluppare nuovi prodotti/servizi elaborando dati in termini statistici con la possibilità di accedere alle macchine anche da remoto.

1177
Dal 2014 Ileana Spa, la storica azienda di calze mantovana, ha creato il marchio 1177 per proporre al mercato calze tecniche e performanti per uomo, donna e bambino. Sono tre le aree in cui 1177 si differenzia: i tessuti, il packaging e “Pepper”. Per la produzione viene utilizzato un tessuto innovativo, Dryarn Aquafil, altamente performante, più isolante della lana e più traspirante del poliestere.  Tutto ciò è stato possibile grazie alla continua ricerca e innovazione. La strategia, vendere un prodotto differente in una maniera differente. Le calze vengono proposte in una lattina sia nel Retail classico sia distribuite da una vending machine, più piccola di un distributore automatico che consente al cliente di: acquistare con pagamento contactless o digitale; sfogliare il catalogo sullo schermo e farsi spedire le calze a casa; oppure utilizzare la macchina come punto di ritiro dopo aver ordinato via web. I vantaggi? costi molto ridotti rispetto ad un classico store; la macchina consente di personalizzare l’offerta, comunicare il prodotto in modo innovativo, di monitorare costantemente il corretto riempimento e di interagire con le persone e l’ambiente circostante. E nel 2017 arriva Pepper, un umanoide connesso alla macchina che spiega e vende il prodotto al cliente scaricandolo in automatico dalla vending machine. È in grado di interagire in 20 lingue diverse e può rispondere a domande sui prodotti venduti. Rappresenta il primo esempio di applicazione di umanoide nel Retail a livello mondiale.

Ti piacerebbe realizzare una strategia di per portare in alto un brand e farlo diventare leader, vorresti conoscere più nel dettaglio come si elabora una vera strategia di digital marketing tenendo conto di innovazioni e tecnologie? scopri il nostro percorso in Digital Marketing o in Marketing Management 4.0.[pix_team_member_circle name_color=”body-default” name_size=”custom” title_color=”body-default” description=”Francesca in due parole? Caparbietà e dedizione. Riesce sempre a mettere passione in ciò che fa dando il massimo fino al raggiungimento dell’obiettivo, nel lavoro e nella vita privata. Alle Lingue Orientali ha preferito aggiungere anche lo studio del Marketing. Sempre in continuo aggiornamento, e dopo numerosi corsi di alta formazione, oggi frequenta il Master in Marketing Management 4.0. Dopo un’intera giornata di lavoro/studio si dedica a fare yoga e leggere libri (anche in lingua). Appassionata, oltre che di marketing, anche di cinema e psicologia.” description_color=”body-default” description_size=”text-sm” position=”text-left” outer_border=”1″ color=”custom” items=”%5B%7B%22item_color%22%3A%22body-default%22%2C%22item_custom_color%22%3A%22%23333333%22%7D%5D” name=”Francesca Proietti” image=”23846″ name_custom_size=”18px” outer_custom_color=”#a887bd”]


Leggi anche

Il marketing sostenibile per una nuova comunicazione aziendale

Negli ultimi anni si è diffusa una nuova sensibilità legata ai temi…

Come diventare Project Manager nell’era del lavoro ibrido

Negli ultimi anni il mondo del lavoro è mutato profondamente, seguendo ritmi…

L’evoluzione del marketing esperienziale

È noto, oggi vendere non basta più. L’acquisto di un prodotto deve…
Richiedi Informazioni

    Iscriviti alla newsletter