Home » Blog » Gestione e Sviluppo Risorse Umane » Consigli per potenziare il profilo LinkedIn, seconda parte

Consigli per potenziare il profilo linkedin (seconda parte)

Consigli per potenziare il profilo LinkedIn, seconda parte

Consigli per potenziare il profilo linkedin (seconda parte)Come abbiamo visto nella prima parte di questa guida piena di consigli per potenziare il profilo LinkedIn e attrarre l’attezione degli head hunter, con poche e semplici accortezze possiamo dare la giusta spinta alla nostra presenza nell’utilissimo professional network. Un’operazione necessaria se stiamo cercando la nostra prima occupazione o vogliamo migliorare la nostra attuale posizione.

Ma i consigli che vi abbiamo fornito nella prima parte non esauriscono tutti gli ambiti d’intervento. Ecco, allora, gli altri suggerimenti:

Concisione ed efficacia

Cerchiamo di descrivere le nostre esperienze professionali con brevi frasi, elenchi puntati o altri espedienti che ci permettano di fornire le giuste informazioni a colpo d’occhio.

A volte, omettere aiuta

Tanto non è sempre buono. Immaginate ad esempio un CV pieno di tante e varie piccole esperienze professionali. Focalizziamoci su un percorso professionale che miri alla posizione alla quale aspiriamo, omettendo le altre occupazioni non in target.

Non trascuriamo Top Skills e raccomandazioni

Ottenere endorsement e raccomandazioni è un’ottima cosa, soprattutto se da professionisti del settore (magari nostri superiori). Una volta scelti bene i top skill tra quelli proposti da LinkedIn, iniziamo a fornire, noi per primi, endorsement a ex colleghi di corso, d’università o di lavoro. Chiediamo a coloro che conosciamo meglio, una raccomandazione.

I vostri interessi professionali sempre up to date

Un consiglio importante: per rendere vivo il nostro profilo LinkedIn, condividere contenuti in linea con la nostra professionalità è la via da percorrere. Trascurare questo aspetto diminuisce la nostra visibilità e l’impatto del nostro profilo. Meglio ancora se i contenuti condivisi attraverso la bacheca di LinkedIn parlano di nostri personali successi o sono frutto del nostro lavoro.

LinkedIn come hub della nostra presenza online

Attraverso LinkedIn possiamo mettere invitare i recruiter a valutare tutta la nostra produzione online: blog, siti personali, curricula creativi…

Le connessioni giuste

Ottenere le connessioni strategiche è il migliore dei consigli che si possano dare su LinkedIn. Siamo a un passo dal manager delle HR dell’azienda alla quale aspiriamo… Come fare a ottenere un’introduzione a un contatto di secondo livello? Leggete qui.

I gruppi giusti

Scegliere di seguire i gruppi giusti ci aiuta a entrare nelle cerchie vicine al nostro obiettivo e specifica ancor di più i nostri interessi e le nostre aspirazioni.

 

Una volta che saremo intervenuti su tutti gli aspetti del nostro profilo LinkedIn seguendo i consigli di GEMA Business School, ecco una simpatica infografica con qualche altro suggerimento importante.

Dopo tanta fatica, perché non mettere a frutto il nostro lavoro arricchendo il nostro profilo professionale con un curriculum creativo da creare in pochi click? Volete sapere come fare? Leggete qui.

 

Fonte immagine: wikimedia.org




LEAVE A COMMENT

Your email address will not be published.*


Questo sito Web richiede l'utilizzo di cookies per funzionare correttamente, non vengono memorizzate informazioni personali.