Home » Blog » Amministrazione del Personale e Diritto del Lavoro » Lavoro: la retribuzione pubblica batte quella privata

Paghe e contributi: retribuzione settore pubblico

Lavoro: la retribuzione pubblica batte quella privata

Paghe e contributi: retribuzione settore pubblicoLa retribuzione per il lavoro nel settore pubblico è più alta della retribuzione nel settore privato: questo è quanto emerge da una recente ricerca dell’Istat dal titolo La struttura del costo di lavoro in Italia, che ha preso come riferimento i redditi relativi all’anno 2008. La ricerca è stata condotta analizzando le retribuzioni di 10,7 milioni di lavoratori dipendenti, selezionati da entrambi i settori di interesse.

Per la precisione la retribuzione lorda del lavoro nel settore privato è inferiore dell’11,6% rispetto al settore pubblico. E questi dati sono al netto delle retribuzioni elargite agli apprendisti: riguardano cioè solo i lavoratori effettivamente impiegati, siano essi a tempo pieno o parziale (ma senza considerare il tipo di contratto).

La retribuzione media da lavoro dipendente orario è di 25,18 euro ma ci sono delle significative differenze tra il nord e il sud della Penisola: la retribuzione media nel Nord-ovest è superiore a quella nazionale del 5,9%, nel Centro è maggiore dell’1,7%. Invece nel Nord-est la retribuzione da lavoro dipendente è inferiore rispetto alla media nazionale del 3,1%, nelle Isole del 4,2%, e infine nel Sud è dell’8,3%.

 

Fonte immagine: www.flickr.com/photos/kjelljoran




LEAVE A COMMENT

Your email address will not be published.*


Questo sito Web richiede l'utilizzo di cookies per funzionare correttamente, non vengono memorizzate informazioni personali.