L’intelligenza emotiva nella gestione dei processi aziendali

16 Giugno 2022
L’intelligenza emotiva nella gestione dei processi aziendali

Se le competenze tecniche possono aiutare a scalare rapidamente l’organigramma aziendale verso una posizione di leadership, le competenze trasversali, anche conosciute come “soft skills”, sono quelle che contribuiscono a guidare con successo i team e a promuovere relazioni positive sul posto di lavoro.

L’intelligenza emotiva, in particolare, è una capacità di leadership chiave che aiuta a formare efficacemente i membri del team, risolvere i problemi e collaborare con i colleghi.

In quest’articolo andremo ad approfondire cos’è l’intelligenza emotiva e perché è una qualità così importante per un leader.

 

Cos’è l’Intelligenza Emotiva?

L’intelligenza emotiva si riferisce alla capacità di riconoscere, comprendere e gestire le proprie emozioni, oltre alla capacità di comprendere le emozioni di coloro con cui si interagisce.

Aumentando la propria intelligenza emotiva miglioreranno le relazioni sul posto di lavoro e ciò influenzerà positivamente anche i propri colleghi o membri del team.

 

Possedere un alto grado di intelligenza emotiva testimonia l’accettazione con cognizione di causa delle proprie emozioni e dei propri sentimenti, e di come essi possano influenzare il proprio comportamento e quello degli altri.

I leaders con alta intelligenza emotiva gestiscono le proprie emozioni in modo appropriato ottenendo così risultati migliori.

Queste sono abilità indispensabili per un leader, per gestire efficacemente il proprio team senza causare spaccature o conflitti interni.

I leaders emotivamente intelligenti sanno come massimizzare i risultati del proprio team, adattando il loro stile di leadership in base alle esigenze.

 

I pilastri dell’intelligenza emotiva

L’intelligenza emotiva è spesso suddivisa in cinque componenti chiave:

  • Autoconsapevolezza
  • Autoregolamentazione
  • Consapevolezza sociale
  • Abilità sociali
  • Auto-motivazione

I manager possono migliorare la loro intelligenza emotiva complessiva per diventare migliori leader sul posto di lavoro.

 

Autoconsapevolezza

Per ottenere il massimo dalla propria squadra, bisogna prima essere in grado di ottenere il massimo da sé stessi, motivo per cui l’autoconsapevolezza è così importante per i leaders.

Prendere consapevolezza di sé stessi vuol dire essere in grado di comprendere il proprio stato d’animo in un determinato momento e come esso possa influenzare gli altri sul luogo di lavoro.

Bisogna essere in grado di riconoscere i propri punti di forza, le proprie debolezze e le proprie emozioni per poter essere un leader di successo.

 

Autoregolamentazione

L’autoregolamentazione è la capacità di gestire e controllare le proprie emozioni. Un leader deve essere in grado di mantenere le proprie emozioni sotto controllo e mantenere un atteggiamento positivo nonostante gli ostacoli che possono incontrare quotidianamente.

Questa componente diviene particolarmente importante in situazioni stressanti, in quanto un leader deve essere sempre in grado di rispondere alle avversità in modo calmo e appropriato.

 

 

Consapevolezza sociale

La consapevolezza sociale è la capacità di entrare in empatia con gli altri e capire le loro emozioni. Per comunicare efficacemente con i membri del proprio team, un leader deve essere in grado di comprendere e riconoscere i sentimenti del proprio team.

I leader empatici supportano la crescita professionale e personale dei loro dipendenti e sono in grado di mantenere alto il morale sul posto di lavoro.

 

Abilità sociali

Le abilità sociali sono essenziali per una leadership di successo.

Esse includono la capacità di comunicare in modo efficace, collaborare, influenzare, allenare e fare da mentore agli altri.

Parlando di abilità sociali si fa riferimento anche alla capacità di risolvere con successo i conflitti e gestire situazioni difficili.

 

I leader con competenze sociali sviluppate sono in grado di costruire e mantenere relazioni costruttive sul posto di lavoro a beneficio di sé stessi e dei loro colleghi.

 

Auto-motivazione

La capacità di auto-motivazione è una componente essenziale per un manager.

Un leader ha l’arduo compito di portare avanti gli obiettivi dell’organizzazione per cui lavora e del proprio team.

Per fare ciò la sua capacità di auto-motivazione deve avere il duplice scopo di mantenere sé stesso e il proprio team su elevati standard di produttività ed efficienza.

 

Perché l’intelligenza emotiva è importante nella leadership?

L’intelligenza emotiva è importante per una serie di ragioni.

Un leader emotivamente intelligenti sarà in grado di sviluppare e mantenere un ambiente di lavoro positivo, produttivo ed efficiente, motivando costantemente il proprio team a dare sempre il massimo.

I leaders che possiedono questa importante abilità saranno in grado di creare ambienti di lavoro in cui i dipendenti si sentono a proprio agio, assumono rischi e condividono le proprie idee.

Saranno in grado, inoltre, di prendere decisioni difficili, risolvere efficacemente i conflitti e adattarsi ai cambiamenti degli obiettivi e delle circostanze aziendali.

Una mancanza di intelligenza emotiva inibisce la capacità di un leader di collaborare efficacemente e comunicare con gli altri. Quando un leader non è in grado di gestire le proprie emozioni, il team può essere meno desideroso di condividere le proprie idee.

E’ importante quindi che un leader sviluppi la propria intelligenza emotiva, in quanto lo renderà in grado di trasmettere fiducia, comunicare in modo efficace e collaborare con successo con gli altri sul posto di lavoro.

Questa abilità chiave consente di ottenere il massimo dal proprio team e al contempo di conseguire i propri obiettivi personali e professionali.

 


Leggi anche

Risorse Umane: chi è e cosa fa un Recruiter

Il mondo del lavoro cambia sempre più velocemente. Globalizzazione, digitalizzazione, Intelligenza Artificiale…

HR Manager: chi è e cosa fa il Responsabile delle Risorse Umane

L’HR Manager, il Responsabile delle Risorse Umane, si occupa principalmente della selezione,…

Internazionalizzazione e HR: come formare e mantenere team multiculturali di successo

La globalizzazione ha ridisegnato i mercati in modo radicale. Negli ultimi anni…
Richiedi Informazioni

    Iscriviti alla newsletter