Il pensiero dei nostri ragazzi: il punto di vista di Erika (allieva del Master in Marketing Management 4.0)

“Ci presenteremo al Mondo più consapevoli e determinati di prima, abbiamo dei traguardi  da raggiungere!”

Il periodo che stiamo vivendo lo ricorderemo sicuramente a lungo. Il nostro modo di vivere le giornate è cambiato, i metodi di lavoro in pochi giorni hanno subito dei grossi cambiamenti. I vari angoli delle case sono diventati uffici in cui mandare avanti, tra call, chat e mail tutta l’attività lavorativa. Anche le modalità di studio sono cambiate, c’è chi si è dovuto inventare in pochissimo tempo metodi alternativi per mandare avanti le proprie lezioni e c’è anche chi, grazie alle nuove tecnologie, aveva già messo in campo la distance learning.  Risultato? la didattica non si è fermata neanche un giorno, ad esempio i nostri master non si sono mai fermati, i nostri corsi proseguono in Distance Learning.

In un periodo in cui non solo le lezioni ma anche le cene, gli aperitivi, si fanno a distanza e si sta insieme grazie ad uno smartphone o ad un pc, come i ragazzi stanno vivendo questo momento. Dubbi, paure, quali sono le domande che si pongono?

Lo abbiamo chiesto oggi ad Erika, 26 anni, Laurea Magistrale in Biotecnologie Industriali che oggi frequenta il Master in Marketing Management 4.0. “Passione per viaggi e jogging, un aereo ogni tre mesi e tre corse al parco a settimana” e oggi ne sente, inevitabilmente, forte la mancanza!

“È un periodo in cui la mente deve necessariamente esser più forte dell’emotività. Per alcuni risulterà più semplice, per altri meno. Bisognerà aiutarsi a vicenda per uscirne al meglio”.

La razionalità è quello che aiuta Erika, ormai quasi alla fine del suo percorso di Master in Marketing Management, a guardare oltre “La razionalità mi aiuta, ora più che mai, ad essere obiettiva, rimanendo con la mente lucida”. Non mancano, come è giusto che sia, le paure “non è il presente a spaventarmi, lo è il futuro. Pensare a quanto sarà vacillante la situazione economica del nostro paese, sapere che i miei passi dovranno attendere ancora un po’, prima di poter correre di nuovo verso il traguardo. È l’attesa a rendermi scalpitante.

Nonostante il periodo, i dubbi e le paure Erika vede positivo “Ripeto a me stessa e ad i miei amici che dobbiamo impegnarci a sfruttare questo periodo”. Eravamo abituati a correre di continuo senza fermarci “ora dobbiamo interrogarci con le tante domande che non abbiamo mai tempo di fare neanche a noi stessi, è il momento di conoscerci al meglio per presentarci di nuovo al Mondo più consapevoli e soprattutto determinati di prima, abbiamo dei traguardi da raggiungere

Erika dimostra ancora il suo ottimismo, la sua grinta e la voglia di tornare in campo e continuare a correre. Conclude questo messaggio con una frase di Lao Tzu “Se correggi la mente, il resto della tua vita andrà a posto” e il suo invito, per tutti noi è “Continuiamo ad allenare la nostra mente! Sono convinta che andrà tutto bene




LEAVE A COMMENT

Your email address will not be published.*


Questo sito Web richiede l'utilizzo di cookies per funzionare correttamente, non vengono memorizzate informazioni personali.