Il nuovo Regolamento europeo sulla privacy - Novità - GEMA Business School

Il nuovo Regolamento europeo sulla privacy – Novità

Presentazione
Con la pubblicazione, sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea, del Nuovo Regolamento sulla privacy inizia a decorrere un termine che scadrà il 25/05/2018, entro il quale gli Stati Membri dell’Unione dovranno modificare le proprie legislazioni in materia di privacy e trattamento dei dati delle persone fisiche, in un ottica di adeguamento alle nuove disposizioni contenute nel Regolamento stesso.
Entro due anni si assisterà ad una modifica del vigente decreto legislativo n. 196/03, che oggi contiene la normativa italiana in materia.

Obiettivi
Tutte le aziende, in special modo quelle che fanno della raccolta e del trattamento dei dati personali un elemento preponderante del proprio modello di business, dovranno iniziare un notevole percorso di riesame della propria organizzazione interna, per renderla compatibile con le nuove previsioni del Regolamento Europeo, così da evitare di incorrere in violazioni che potranno comportare sanzioni economiche molto rilevanti e responsabilità di natura penale in capo ai Titolari ed ai Responsabili del trattamento.

Destinatari
Aziende, Uffici del Personale, Uffici Legali, Incaricati al trattamento, Titolari e Responsabili al trattamento.

Relatori
Fabio Vincenzoni

Data d’inizio
Novembre 2017

Durata
1g

Orario
Registrazione partecipanti ore 9.15
Dalle ore 9.30 alle ore 17.00.

Sede
GEMA Business School – Via Quintavalle, 100 Roma

Quota di partecipazione
€ 450,00 (iva esclusa)

Il corso si attiverà solo al raggiungimento di un minimo di partecipanti.

Programma

  • I principi fondamentali del Regolamento Europeo in materia di protezione dei dati Personali
  • Le figure soggettive del Regolamento
  • Le principali conferme del Regolamento Europeo
    – Principi da applicare al trattamento dei dati personali
    – Informativa e consenso
    – Le categorie di dati personali
    – Diritto di accesso dell’interessato
    – Il diritto di opposizione
    – Processo decisionale automatizzato
    – Misure di sicurezza
    – Codici di condotta
    – Trasferimento dei dati personali verso paesi terzi
    – Reclamo e ricorso giurisdizionale
    – Risarcimento del danno
  • Le novità del Regolamento
    – Diritto alla portabilità
    – La valutazione d’impatto sulla protezione dei dati
    – Registri delle attività di trattamento
    – Consultazione preventiva
    – Certificazione
    – Campo di applicazione territoriale
    – Sanzioni
  • La nuova figura del DPO (Data Protection Officer)
  • I controlli a distanza sul lavoro in Italia dopo il Jobs Act: videosorveglianza e altri strumenti.
Lascia un commento