Home » Blog » Marketing, Comunicazione e Management » Cos’è il funnel di marketing: l’imbuto di conversione

Cos'è il funnel di marketing

Cos’è il funnel di marketing: l’imbuto di conversione

Cos'è il funnel di marketingParlare di funneling nel marketing significa adottare un approccio analitico e strutturato nella pianificazione strategica aziendale. Convertire un semplice lead in un cliente fedele è molto difficile senza definire il percorso d’acquisto del vostro prodotto per seguire e coinvolgere il cliente in tutte le fasi e guidarlo alla conversione.

Cos’è il funnel di marketing?

Il funnel di marketing è uno strumento indispensabile nel piano di marketing strategico. Parliamo di un modello che consente di visualizzare il percorso ideale dell’acquirente per confrontarlo con il percorso effettivo che i prospect intraprendono man mano che acquisiscono familiarità con l’azienda, dalla prima interazione con il prodotto alla conversione vera e propria (e oltre).

Le fasi del funneling: l’imbuto di conversione

Proprio per questo, il funnel viene spesso rappresentato come un imbuto che convoglia l’audience verso un percorso a più fasi, guidandolo verso la decisione d’acquisto. Una canalizzazione che nel modello classico individua le seguenti 5 fasi:

  1. Awareness (consapevolezza) – Indica il punto da cui provengono i contatti: mostrando il valore del prodotto o del servizio, conduce a costruire una prima interazione con il prospect;
  2. Consideration (considerazione) – In questa fase il potenziale cliente è pronto a prendere in considerazione il prodotto. L’azienda deve dunque provare a costruire una relazione più profonda con il cliente attraverso strategie mirate.
  3. Conversion (conversione) – è il momento più delicato, quello in cui il cliente è pronto a decidere e deve essere accompagnato a concludere l’acquisto. Ormai conosce il valore del prodotto: è il momento di fargli comprendere qual è il vantaggio rispetto ad altri servizi-prodotti;
  4. Loyalty (lealtà) – Spingere il cliente all’acquisto non basta: bisogna fidelizzarlo. Per mantenere i clienti e convincerli a ripetere l’acquisto occorre affidarsi ad una strategia di retention in grado di convincere il cliente sul valore del servizio.
  5. Advocacy (sostegno) – In questa fase il coinvolgimento è tale da trasformare i clienti in qualcosa di più: veri e propri fan che non sono solo disposti a riacquistare, ma che promuovono personalmente l’azienda o il prodotto.

In definitiva, costruire un funnel di marketing è ormai un’esigenza imprescindibile per valorizzare al massimo il processo d’acquisto: pianificare le diverse fasi del ciclo di vita del cliente è ormai indispensabile per aumentare il ROI e stabilire relazioni autentiche e durature.

Per apprendere di più sulle moderne tecniche di pianificazione strategica aziendale, affidatevi a GEMA Business School e al suo Master in Marketing Management, dedicato a chi vuole acquisire una preparazione adeguata per lavorare in ruoli di spicco nelle grandi aziende.




LEAVE A COMMENT

Your email address will not be published.*


Questo sito Web richiede l'utilizzo di cookies per funzionare correttamente, non vengono memorizzate informazioni personali.