Executive Program in Contrattazione Collettiva - GEMA Business School

Executive Program in Contrattazione Collettiva

Executive Program in Contrattazione Collettiva – Processi di Gestione HR durante e dopo la pandemia – novità 2021

 

I 4 aspetti da non trascurare

Il corso ha l’obiettivo di approfondire i temi legati alla rappresentanza sindacale e ai contratti collettivi di secondo livello. Questi temi saranno affrontati insieme dato che la rappresentanza impatta sulla esigibilità dei contratti collettivi, che rappresentano lo strumento che consente di adattare le regole sul lavoro alle specifiche esigenze delle imprese.

Il corso è focalizzato su:

  • l’acquisizione del metodo per gestire la contrattazione collettiva a livello aziendale, le relazioni sindacali nelle imprese, le risorse umane ai tempi del Covid-19, il superamento dell’emergenza pandemica, il welfare aziendale e i complessi processi di riconversione aziendale che includono anche il ricambio generazionale;
  • l’apprendimento dell’uso del contratto aziendale per disciplinare la formazione dei lavoratori in funzione dei bisogni dell’impresa.

Relatori

Giuseppe Bulgarini d’Elci
Roberta Cristaldi
Alessandro Longo

Destinatari

  • Responsabili delle relazioni industriali
  • Direttori del personale
  • Imprenditori
  • Responsabili dell’amministrazione del Personale

Data d’inizio

24 Maggio 2022

Durata

5 Moduli – 30 ore
Sessioni serali di 3 ore dalle 18.00 alle 21.00

Orario

Martedì 18:00 – 21:00
Giovedì 18:00 – 21:00

Modalità

Virtual Classroom

Quota di partecipazione

€ 2.100,00 (iva esclusa)

Documentazione

Dispense a cura dei relatori complete di riferimenti normativi e prassi giurisprudenziali.

 

Programma

 

MODULO 1

RAPPRESENTANZA ED ESIGIBILITÀ DEI CONTRATTI COLLETTIVI

  1. Approdi della giurisprudenza sulla maggiore rappresentatività delle associazioni sindacali
  2. Il Testo Unico sulla rappresentanza e le condizioni richieste per la esigibilità degli accordi collettivi
  3. Rapporto tra i vari livelli della contrattazione collettiva e valore degli usi aziendali
  4. La disdetta del contratto collettivo e la durata dei contratti collettivi

MODULO 2

ACCORDO DI PROSSIMITÀ E MATERIE DELEGATE ALLA CONTRATTAZIONE COLLETTIVA

  1. La disciplina dell’art.8 L.148/2011 e la deroga mediante accordo di prossimità alle norme imperative e delle disposizioni del CCNL
  2. Le materie derogabili e l’obiettivo di scopo che deve assistere l’accordo collettivo
  3. Il caso paradigmatico dei contratti di lavoro a termine (anche in somministrazione) per superare i limiti del Decreto Dignità
  4. Fattispecie in cui ai contratti collettivi aziendali è conferita la possibilità di adattare la disciplina legale alle esigenze delle imprese

MODULO 3

RETRIBUZIONE VARIABILE, WELFARE AZIENDALE E LAVORO AGILE

  1. La disciplina della retribuzione variabile legata al raggiungimento di “key performance indicators” e le condizioni richieste per la misurazione degli obiettivi
  2. L’opzione per il welfare aziendale e la restituzione ai lavoratori (in tutto o in parte) del risparmio sui costi aziendali
  3. Le aree in cui si collocano i servizi di welfare e le condizioni per la detrazione dal reddito d’impresa
  4. Le possibilità offerte da un uso sartoriale dello smart working, la regolamentazione della disconnessione e l’uso responsabile dei device elettronici

MODULO 4

FORMAZIONE, RIQUALIFICAZIONE E PERCORSI DI CARRIERA

  1. Il contratto aziendale sul Fondo Nuove Competenze come strumento per finanziare la formazione dei lavoratori in presenza di investimenti tecnologici e riorganizzazioni d’impresa
  2. La regolamentazione tramite accordo collettivo dell’attestazione delle competenze e il passaporto delle professionalità
  3. La formazione permanente e il meccanismo delle valutazioni per definire i percorsi di carriera
  4. Le mansioni esigibili, lo ius variandi e la riformulazione del sistema di classificazione del personale mediante accordo aziendale

MODULO 5

CONTRATTO DI ESPANSIONE E ACCORDI DI SOLIDARIETÀ

  1. Il contratto di espansione quale mezzo potenziato dalla normativa emergenziale per superare la pandemia e avviare il rilancio delle imprese
  2. Percorsi di uscita mediante scivolo pensionistico per i lavoratori più anziani e obbligo di assunzione di nuove risorse
  3. La rinnovata disciplina del contratto di solidarietà difensivo per gestire il superamento dell’emergenza sanitaria
  4. Strumenti alternativi di gestione degli esuberi attraverso il ricorso al contratto collettivo aziendale

Richiedi la Brochure