Risoluzione Rapporto di Lavoro - [Percorso GEMA] - GEMA Business School

Risoluzione Rapporto di Lavoro – [Percorso GEMA]

Obiettivi

Il Percorso GEMA “Risoluzione del rapporto di lavoro” nasce per soddisfare l’esigenza di formazione completa ed aggiornata rispetto alle tematiche più interessanti e complesse che attengono alla gestione del rapporto di lavoro ed in particolare alla risoluzione della prestazione lavorativa.

In particolare durante il Percorso verranno affrontate e sviluppate le tematiche:

  • Il contenzioso del lavoro
  • Il licenziamento individuale
  • I licenziamenti collettivi e la Cassa integrazione Guadagni
  • Gli ammortizzatori sociali

Inoltre il Percorso permette la partecipazione con modalità economiche vantaggiose. L’iscrizione al Percorso può essere effettuata dall’azienda, in questo caso i partecipanti ai singoli moduli possono essere anche risorse diverse.

Il Percorso può essere anche fruito a singoli moduli.

Relatori
Adriano Majolino
Fabio Vincenzoni
Maurizio Manicastri

Destinatari

  • Responsabili del personale.
  • Responsabili e/o addetti Gestione e Amministrazione del Personale.
  • Consulenti del lavoro.

Data d’inizio

Su richiesta

Durata

3 gg. e 1/2

Calendario

Da definire

Orario

Regitsrazione partecipanti ore 9.15
Dalle ore 9.30 alle ore 13.00;
Dalle ore 9.30 alle ore 17.00.

Sede

GEMA Business School – Via Umberto Quintavalle, 100 – 00173 Roma.

Quota di partecipazione

Intero Percorso 3 gg. e mezza € 1.100,00 (iva esclusa)

Modulo di 1 giornata € 450,00 (iva esclusa);

Modulo di ½ giornata € 310,00 /(iva esclusa).

Documentazione

Slide a cura dei relatori specifiche per ogni singolo Modulo.

Programma

Primo Modulo – Il contenzioso del lavoro 

Il potere e le procedure disciplinari

  • codice disciplinare – contestazione – irrogazione – impugnazione
  • conoscenza legale delle comunicazioni
  • casistica.

La risoluzione del rapporto di lavoro

  • licenziamento
  • tipizzazioni di giusta causa e giustificato motivo
  • la procedura obbligatoria nel licenziamento per giustificato motivo oggettivo
  • impossibilità sopravvenuta della prestazione
  • dimissioni
  • risoluzione consensuale
  • casistica, in particolare: comporto – inidoneità fisica – scarso rendimento – procedimento penale e sentenza di patteggiamento – uso di documenti aziendali – abuso di internet, etc.)
  • termini e procedure di impugnazione della risoluzione del rapporto di lavoro
  • legge 92/2012 in particolare il nuovo art. 18 Statuto Lavoratori

Il contenzioso nel lavoro autonomo (co.co.pro.)

La transazione

  • diritti disponibili
  • impugnazione
  • forma e cautele
  • sedi.

Il contenzioso giudiziario

  • Il rito speciale per i licenziamenti

L’esecuzione dei provvedimenti giudiziari

  • sentenza
  • ordinanza ex art. 700 c.p.
  • decreto ex art. 28 L.300/1970

L’annullamento del licenziamento  la tutela reale o obbligatoria

Gli effetti della riforma e della cassazione della sentenza.


Aspetti retributivi , fiscali, previdenziali  delle somme erogate a fronte della sottoscrizione di accordi transattivi e alla cessazione del rapporto di lavoro

  • transazioni stipulate durante il rapporto lavorativo o alla cessazione del rapporto
  • somme corrisposte a titolo di risarcimento danni
  • somme corrisposte a titolo di incentivo all’esodo
  • patti di non concorrenza
  • indennità supplementare per ingiustificato licenziamento
  • indennità sostitutiva del preavviso
  • rivalutazioni ed interessi
  • adempimenti del sostituto d’imposta e riliquidazione degli Uffici Finanziari: importo erogato “al lordo” ovvero “al netto” di imposta
  • tassazione delle transazioni poste in essere con collaboratori coordinati e continuativi
  • trattamento previdenziale e fiscale dell’indennità risarcitoria nei casi di annullamento  del contratto a tempo determinato.

Secondo Modulo – Il licenziamento individuale 

Il licenziamento per giustificato motivo oggettivo

  • Analisi aggiornata dei presupposti, delle nuove procedure e delle casistiche col conforto di dottrina e giurisprudenza;

Il licenziamento per giustificato motivo soggettivo

  • Analisi aggiornata dei presupposti e delle casistiche col conforto di dottrina e giurisprudenza;

Il licenziamento per giusta causa

  • Analisi aggiornata dei presupposti e delle casistiche col conforto di dottrina e giurisprudenza;

La risoluzione per mutuo consenso 


La risoluzione del contratto a tempo determinato

  • Licenziamento
  • Dimissioni

 Il licenziamento del dirigente

  • La giustificatezza
  • Il costo

Le Particolarità del licenziamento

  • Forma
  • Problematiche legate alle notifiche
  • Procedure
  • Impugnazione

Il licenziamento disciplinare

  • La contestazione disciplinare (forma e sostanza)
  • L’irrogazione di sanzione (forma e sostanza)
  • Le varie tipologie di sanzioni esistenti
  • Strumenti di difesa del dipendente

L’illegittimità del licenziamento

  • La tutela reale
  • La tutela obbligatoria
  • La revoca del licenziamento

La risoluzione del rapporto nel lavoro autonomo coordinato e continuativo (cococo/cocopro).

Le dimissioni.

Gli incentivi all’esodo. 


La transazione in occasione della cessazione del rapporto di lavoro

  • Diritti disponibili
  • Forma e cautele
  • Sedi
  • Impugnazione
  • Transazione novativa
  • Imponibilità fiscale e previdenziale.

Gli aspetti retributivi e amministrativi

  • Preavviso di licenziamento/dimissioni e indennità sostitutiva
  • Interessi e rivalutazione
  • La compensazione, con la retribuzione e il TFR, dei crediti del datore di lavoro
  • Le comunicazioni obbligatorie.

Terzo Modulo –  I licenziamenti collettivi e la Cassa integrazione Guadagni 

Licenziamenti collettivi

  • Datori di lavoro interessati
  • Nozione e requisiti
  • Cause di risoluzione del rapporto
  • Datori di lavoro interessati
  • Procedura e comunicazioni alle Organizzazioni Sindacali e agli uffici competenti
  • Conseguenze del mancato accordo con i sindacati
  • Criteri di scelta
  • Chiusura di singoli reparti o dell’intera azienda
  • Indennità e altri costi per il datore di lavoro
  • Ricorsi del lavoratore e difese del datore di lavoro
  • Comunicazione dei licenziamenti ed eventuali vizi: il risanamento dell’accordo

Cassa integrazione guadagni ordinaria

  • Datori di lavoro interessati
  • Condizioni per fruire della prestazione
  • Misura dell’integrazione
  • Limite massimo intervento
  • Procedure di consultazione con le Organizzazioni sindacali
  • Durata dell’integrazione salariale
  • Richiesta intervento
  • Organo competente a decidere
  • Contributo addizionale e calcolo dei dipendenti
  • Pagamento delle integrazioni salariali ai dipendenti
  • Richiesta rimborso all’INPS
  • Elenco dei dipendenti che hanno fruito dell’integrazione

 Cassa integrazione guadagni straordinaria

  • Datori di lavoro interessati
  • Beneficiari della prestazione
  • Condizioni per fruire della prestazione
  • Computo del numero dipendenti e diritto alle prestazioni
  • Misura dell’integrazione salariale
  • Diritti che maturano nel corso dell’intervento
  • Procedure di consultazione con le Organizzazioni sindacali
  • Durata dell’integrazione salariale
  • Richiesta d’intervento
  • Termini di concessione del provvedimento
  • Validità del provvedimento di concessione;
  • Contributo addizionale
  • Pagamento delle integrazioni salariali ai dipendenti
  • Richiesta rimborso all’INPS
  • Pagamento diretto da parte dell’INPS
  • Incompatibilità fra CIGO e CIGS
  • Decadenza

Quarto  Modulo –  Gli ammortizzatori sociali 

  • Assicurazione Sociale per l’Impiego – ASpI (cosa è; a chi spetta; quando spetta; quanto spetta; la domanda; durata ed importi della prestazione)
  • Mini-ASpI (cosa è; a chi spetta; quando spetta; quanto spetta; la domanda; durata ed importi della prestazione)
  • Mobilità in deroga (aspetti operativi; criteri di concessione; procedura)
  • Cassa Integrazione Guadagni in deroga (aspetti operativi; criteri di concessione; procedura)
  • Contratti di solidarietà (Contratti di solidarietà difensivi; cosa sono; a chi spetta; quanto spetta; durata; la domanda)
  • Fondi Bilaterali di Solidarietà introdotti dalla Legge Fornero (L’impianto normativo; Aziende obbligate; Fondi di solidarietà e Fondi bilaterali; il Fondo di solidarietà residuale).
Lascia un commento