La Scrittura per Assistenti di Direzione - GEMA Business School

La Scrittura per Assistenti di Direzione

Obiettivi

  • comprendere le differenze e le similarità tra la comunicazione verbale e quella scritta;
  • saper strutturare e redigere il testo in modo completo, corretto ed incisivo dal punto di vista dei contenuti e della presentazione grafica;
  • saper impostare appropriatamente i principali strumenti della comunicazione scritta aziendale: rapporti, lettere d’affari, verbali e memoranda.

Durante il corso ampio spazio sarà dedicato ad esercitazioni pratiche individuali e lavori di gruppo, guidate dal relatore, relative all’impostazione di testi, rapporti, lettere d’affari e memoranda.

Relatori
Pietro Trentin
Destinatari
  • Assistenti di Direzione
  • Responsabili di Segreteria e Segretarie con esperienza nel ruolo
  • Assistenti di Studi Professionali.
Data d’inizio
Su richiesta
Durata
1 g.
Orario
Registrazione partecipanti ore 9.15

Dalle ore 9.30 alle ore 17.00

Sede
GEMA Business School– Via Quintavalle, 100 Roma
Quota di partecipazione
€ 350,00 (iva esclusa)
Il corso si attiverà al raggiungimento di un minimo di partecipanti.
Documentazione
Ai partecipanti sarà distribuita una dispensa, a cura del relatore, creata appositamente per il corso e completa di una sintetica bibliografia di riferimento.
Programma

Le abilità di comunicazione scritta: gli strumenti per la restituzione della comunicazione verbale.

Similarità e differenze tra la comunicazione scritta e quella verbale

  • Le fonti della comunicazione scritta e le diverse complessità che comportano
  • Il lessico: parole, vocaboli e termini; cosa scegliere e come scegliere le parole giuste
  • La grammatica e la sintassi: le regole che governano la comunicazione; il rapporto tra le regole e il significato.

Tipologie di comunicazione scritta per l’Assistente di Direzione: memoranda, lettere, report, verbali

  • Il memo: come comprimere il testo senza rinunciare alla chiarezza
  • Le lettere d’affari: struttura, obiettivo e modalità di scrittura; esempi di lettera di richiesta, lettera di scuse, lettere di reclamo e lettera di ringraziamento
  • I verbali: il format del verbale di riunione e del verbale di assemblea; cosa si verbalizza e come si verbalizza
  • Il report: finalità, struttura, registro linguistico, scelta terminologia, sintesi e controllo finale.
Lascia un commento