Home » Blog » Amministrazione del Personale e Diritto del Lavoro » Legge di Stabilità 2016: le 4 novità sul lavoro da conoscere assolutamente

Legge di stabilità 2016

Legge di Stabilità 2016: le 4 novità sul lavoro da conoscere assolutamente

Legge di stabilità 2016 lavoroLa Legge di Stabilità 2016 è stata definitivamente approvata e introduce alcune interessanti novità per tutti i professionisti della gestione e amministrazione del personale. Per avere un colpo d’occhio sulle novità normative che avranno effetto a partire da quest’anno, ecco un riepilogo di quanto la Legge di Stabilità 2016 ha previsto per il mondo del lavoro:

Sgravio contributivo nuove assunzioni

Tra le misure più attese relativamente al mondo del lavoro c’è senz’altro quella che riguarda la conferma o meno dello sgravio contributivo sulle nuove assunzioni. Il taglio di contributi previsto per le nuove assunzioni a tempo indeterminato effettuate nel 2016 è stato fissato al 40%.

Congedo di paternità

Il congedo obbligatorio di paternità viene aumentato di un giorno, arrivando a due giorni complessivi. Come abbiamo anticipato qui, il congedo parentale sarà uno dei grandi temi del 2016. E una tiepida conferma viene proprio dalla nuova Legge di Stabilità.

Promozione welfare aziendale, partecipazione agli utili e reddito produttività

Per i lavoratori che guadagnano fino a 50.000 € su base annua, quanto percepito per partecipazione a utili aziendali, per piani welfare o per premi di produttività viene tassato al 10% (fino a un tetto di 2.000 €) in sostituzione dell’aliquota IRPEF.

Pensione anticipata

Nel caso di possesso di alcuni requisiti contributivi e anagrafici fissati per legge è possibile trasformare un rapporto di lavoro a tempo pieno in part-time con una copertura pensionistica figurativa per i contributi a carico del datore di lavoro, mentre i contributi a carico del dipendente saranno versati dal datore.

In attesa dei decreti attuativi per la definizione dei dettagli di quanto introdotto dalla Legge di Stabilità 2016, le novità in materia di lavoro fanno già riflettere su cosa ci si confronterà in questo nuovo anno.




LEAVE A COMMENT

Your email address will not be published.*


Questo sito Web richiede l'utilizzo di cookies per funzionare correttamente, non vengono memorizzate informazioni personali.